Italy

Germania: chiuso ufficio registri Stasi, documenti trasferiti nell’archivio federale

La fine di un'epoca

18 giugno 2021Cessa l’attività dell’Ufficio dei registri della Stasi, i famigerati servizi segreti della ex Germania Est: 2 milioni di foto e 111 chilometri di scaffali con documenti saranno trasferiti nell’archivio federale tedesco. Per molti tedeschi, la scomparsa di un ente ad hoc per la rivelazione del retroscena politico nella ex Ddr segna la fine di un'intera epoca.

Il controllo dell'Ufficio dei registri della Stasi fu una delle principali conquiste della rivoluzione pacifica nella Ddr. Dopo la caduta del muro di Berlino e prima dell'unificazione con la Germania Federale, la Stasi contava 90.000 ex dipendenti, che hanno continuato a lavorare nei loro uffici. Gli agenti si erano messi a distruggere documenti e l’hanno fatto fino a quando le forze di opposizione hanno preso d'assalto gli uffici dei servizi segreti in tutto il paese e il 15 gennaio 1990 la sede centrale di Berlino Est.

Dopo l'unificazione tedesca, è stata approvata una legge speciale su richiesta degli attivisti per i diritti dell’uomo dell'Est ed è stato istituito l’Ufficio dei registri della Stasi autonomo e indipendente, responsabile solo nei confronti del Parlamento. All'inizio impiegava fino a 3 mila persone, ora solo 1.300, ma sono sempre di più rispetto all'archivio federale, dal quale sarà assorbito e che conta solo 900 dipendenti.

Ciò che resta della Stasi è impressionante. Gli scaffali con cartelle dei documenti raggiungono 111 chilometri, ci sono quasi 2 milioni di foto, 3 mila film, 23 mila nastri. Avrebbero potuto essere molti di più. Prima dell’assalto della folla alla sede di Stasi, i trituratori e gli inceneritori avevano lavorato a pieno regime per settimane, ma non potevano farcela. Gli agenti hanno poi iniziato a fare a pezzi i documenti e a metterli in sacchi della spazzatura. Si è scoperto che ce ne sono 16 mila di queste borse e si tratta di 41 milioni di pagine. Non hanno avuto il tempo di distruggerli completamente, sono ancora conservati in questa forma.

È stato fissato un compito per ripristinare i documenti usando scanner e un programma speciale per computer, ma per farlo bisogna selezionare manualmente e mettere i singoli pezzi in file di plastica, il che è molto difficile e costoso. Si stima che sarebbero necessari circa 600 anni per ricostruire a questo ritmo, e così il lavoro è stato sospeso. Tuttavia, qualcosa è stato scoperto. Gli specialisti dell’Ufficio dicono che hanno decifrato i dati sulla protezione dei terroristi della Germania occidentale da parte dei servizi segreti della Ddr e sulla sorveglianza degli attivisti dei diritti umani con l'aiuto degli informatori della Stasi. Ce n'erano circa 200 mila. Tra loro c'erano figure politiche di spicco.

Chiunque può avere accesso al suo file personale alla Stasi, se esiste, e gratuitamente. Ci sono stati circa 3 milioni di tali richiedenti in 30 anni. È possibile ottenere informazioni sulle richieste di controllo delle persone che si candidano a posizioni nel settore statale e pubblico.

L'archivio della Stasi è il luogo di molte ricerche scientifiche e giornalistiche nelle sale di lettura dell'istituzione, che ha 12 sedi distaccate nell'ex Ddr. Un membro del personale fornirà i documenti necessari e le informazioni aggiuntive in base alla motivazione fondata, richiesta dall’Ufficio, e una tassa di 76 euro. Questa procedura continuerà dopo lo scioglimento dell'Ufficio e la sua integrazione negli archivi federali. I critici ritengono che la liquidazione di un'istituzione unica, che ha un'importanza non solo informativa, ma anche storico-politica ed educativa, ridurrà il suo rilievo.


 

Football news:

Monaco ha acquistato il centrocampista di Lione Lucas per 12 milioni di euro
Aldridge sul nuovo contratto Manchester United e Sulscher: i tifosi del Liverpool, Chelsea e City gioiscono
Mbappé non lascerà il PSG quest'estate, ma anche i negoziati sul nuovo contratto non conducono (Le Parisien)
La Juve ha concordato con SANTOS per il trasferimento di Cayo. Per lui pagherà 1,5 milioni ora e 1,5 milioni in un anno
Joan Laporta: Barcellona farà di tutto per far rimanere messi. Ci sono problemi irrisolti
Atlético e suarez possono estendere il contratto nel 2022
Joan Laporta: il Barcellona vorrebbe vedere una maggiore flessibilità da parte della Liga, come in altri paesi