Tremate, tremate, le streghe son tornate… così recitava una vecchia filastrocca per bambini.
Poi la strofa è diventata slogan del movimento femminista negli anni ’70, e noi l’abbiamo presa in prestito come sottotitolo dello speciale di Halloween al Visionario. 

Nella notte delle streghe, un doppio programma bizzarro e disturbante porterà sul grande schermo la rivincita delle “final girls” e una provocante (e letale!) fattucchiera.



HALLOWEEN KILLS in VERSIONE ORIGINALE
Una “final girl” è, letteralmente, l’ultima sopravvissuta di un film horror: spesso la più casta e innocente, è quella che riesce a sfuggire o a sconfiggere l’assassino e a rimanere viva fino alla fine del film.
Jamie Lee Curtis è la Final Girl per eccellenza, e questo film segna la sua rivincita contro Michael Myers.Prodotto e musicato dal maestro dell’horror John Carpenter, il film è stato presentato al festival di Venezia, dove Jamie Lee Curtis ha anche ricevuto il premio alla carriera.



THE LOVE WITCH
Un inedito assoluto per l’Italia, un omaggio all’horror erotico in Technicolor anni ’60.Ironico, grottesco e femminista, uno degli horror più bizzarri degli ultimi anni girato da Anna Biller.
Lasciatevi stregare e sedurre a morte dalla “strega dell’amore” Elaine e dalla sua pozione che trasforma gli uomini in schiavi devoti e senza volontà, lasciandosi alle spalle una scia di cadaveri.

75