Una Festa Ogni Santi al sapore della zeppola di San Giuseppe: questa la nuova
significativa iniziativa promossa dall’Aps (Associazione Pasticceri Salernitani) volta a
celebrare la ricorrenza religiosa del 1° novembre, confezionando la zeppola fritta e al
forno con crema chantilly ed amarena e proponendone l’acquisto con un risvolto anche
benefico. “Il lockdown della scorsa primavera”, ha riferito Aniello Esposito, membro del
Consiglio direttivo dell’Aps, “ha bloccato la rituale consuetudine della degustazione
della zeppola nel giorno di San Giuseppe; pertanto, di concerto con il presidente
Giuseppe Faiella e con gli altri consociati, abbiamo pensato di recuperare questa dolce
tradizione individuando la festa di Tutti i Santi come data ideale per poter proporre una
delicatezza che rientra tra le eccellenze della cultura pasticciera campana; e rifacendoci
alla tradizione anglosassone che recita “dolcetto eguale scherzetto”, abbineremo la
vendita della zeppola ad una mission umanitaria devolvendo parte del ricavato della
vendita all’Ospedale Santobono di Napoli nella persona della dottoressa Sandra
Coppola, chirurgo pediatra”. La zeppola di San Giuseppe sarà acquistabile al prezzo di
euro 1,50 al forno e di 2 euro fritta domenica 1° novembre presso tutte le pasticcerie
associate all’Aps.