Italy

Inghilterra-Scozia 0-0: gli scozzesi imbrigliano i padroni di casa e non li fanno segnare

L’Inghilterra non sfonda, per gli ottavi serve ancora uno sforzo. Finisce 0-0 il derby di Gran Bretagna, risultato che la Scozia festeggia come una vittoria, perché la lascia ancora in corsa, mentre alla squadra di Southgate regala qualche inquietudine in più. Perché si tratta di un passo indietro dopo la promettente vittoria sulla Croazia, anche se il pari non è in toto da buttare perché avvicina gli inglesi alla qualificazione. Ora basterà un punto all’ultima giornata contro la Repubblica Ceca per passare il turno a braccetto con i cechi.

Pure la Scozia ha ancora una chance, ma servirà l’impresa contro i vicecampioni del mondo della Croazia per sperare. Non facile, ma la formazione di Clarke merita applausi per come ha imbrigliato l’Inghilterra, riscattando il crollo dell’esordio e sfiorando anche il colpaccio in un paio di occasioni .

Europei 2021: tutti gli approfondimenti

L’ennesimo incontro tra Inghilterra e Scozia si gioca sotto il diluvio che avvolge Wembley, e non potrebbe esserci cornice meteo più tipica. All’intensità della pioggia corrisponde, in ogni caso, l’intensità della gara. Gli inglesi hanno più talento anche se non riescono a sprigionarlo con continuità di fronte all’organizzazione scozzese. Il trio Sterling-Kane-Foden, ad esempio, per tutto il primo tempo non ha una palla buona per essere letale. Gli uomini di Clarke aggiungono infatti corsa e applicazione per supplire al divario tecnico. Le occasioni, comunque, non mancano. Inizia la Scozia con Adams, murato da Stones in avvio. Poi è lo stesso centrale del Manchester City ad avvicinare l’Inghilterra al vantaggio, centrando il palo di testa. La risposta scozzese arriva con O’Donnell: destro al volo su cross lungo (uno dei tanti) di Robertson, sul quale Pickford risponde alla grande. La squadra di Southgate mette più pressione in avvio di ripresa, con due buoni tentativi di Mount (Marshall in angolo) e di James (destro alto). Il botta e risposta prosegue, così lo stesso James salva praticamente sulla linea sulla girata di Dykes da angolo. L’Inghilterra però si spegne progressivamente e quindi cambia. E non sono novità da poco: fuori Foden e Kane, deludenti, per Grealish e Rashford. Gli effetti, però, non sono quelli sperati. Le sentenze arriveranno all’ultimo turno.

Football news:

Calvin Phillips sull'inginocchiarsi: ricorda che il razzismo non c'è posto nella società
Monaco ha firmato il capocannoniere AZ Miron Boadu
La Baviera è Interessante Danilo. La Juventus ha richiesto 30 milioni di euro
Tiago è arrivato nella posizione del Liverpool senza riprendersi da un infortunio
L'Arsenal ha organizzato per Saka un muro con lettere di supporto: non ho parole
Liam Gallagher su Greelish a city: 100 milioni di cazzo. Poi Foden vale più di 500 milioni
Eriksen ha visitato la base Dell'Inter e ha incontrato i compagni di squadra