Italy

Irene Antonucci, chi è la star pugliese che sta conquistando l'Italia


Imprenditrice, attrice e influencer. Irene Antonucci, classe 1988, è la nuova scoperta del cinema italiano. L’industria cinematografia ed eventistica, riparte a gonfie vele e la talentuosa Irene Antonucci torna protagonista di numerosi eventi prestigiosi, senza farsi mancare nulla, dimostrando ancora una volta dedizione e professionalità.

Lo scorso Giugno - dal 3 al 6 - viene convocata come giudice nella XIV Edizione del Festival Internazionale del Film Corto “Tulipani di Seta Nera” promosso da Rai Cinema.

Il 6 Luglio segna una data memorabile per l’artista, che viene scelta dalla Fondazione De Sanctis, come lettrice. La Fondazione De Sanctis nasce nel 2007, con l’obiettivo di rendere questa importante eredità la base di partenza per un progetto culturale volto ad attualizzare l’opera ed il pensiero di Francesco De Sanctis come patrimonio collettivo, rendendolo così materia viva e contemporanea, non solo a livello nazionale ma anche europeo. Non a caso, con l’intento di diffondere la saggistica e la letteratura, la Fondazione organizza numerosi eventi, coinvolgendo come lettori, attori come: Fabrizio Bentivoglio, Sergio Castellitto, Stefania Rocca, Toni Servillo, Pierfrancesco Favino, Sergio Rubini, Neri Marcorè, Laura Morante, Alessandro Haber, Francesco Pannofino, e tanti altri. Tra questi nomi troviamo ora anche quello di Irene Antonucci, che legge nell’evento “Poesie di Nelly Sachs” , presso l’Ambasciata Tedesca, nella prestigiosa location Villa Almone.

Il 14 Luglio 2021 Irene è stata premiata in Campidoglio dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi e da Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, per il progetto Opera 2030, per il suo nuovo corto della durata di 30 secondi, al fine di raccontare mete, luoghi, monumenti, prodotti tipici, anche quelli meno esplorati o conosciuti, che il visitatore o il turista può scoprire organizzando una gita o una vacanza nella Città Eterna.

La premiazione si è svolta nel corso dell’incontro “Le bellezze di Roma”, promosso da Influgramer.com, l’aggregatore di oltre 40.000 influencer di Instagram, con il patrocinio della Fondazione UniVerde e di Opera2030, la piattaforma di attivismo nata nel 2019 con la partnership di diverse realtà, tra cui Fanpage.it, Change.org, TeleAmbiente, Greenstyle, Lifegate e Radio Radicale.


Ma le soddisfazioni non finiscono qui: Irene conquista infatti il Marateale, un Festival del Cinema giunto alla XIII Edizione, che ogni anno vede la partecipazione di numerosi attori e registi, una rassegna cinematografica di confronto fra il cinema internazionale e la scena emergente, nella splendida cornice dell’Hotel Santavenere situato a Maratea, con la direzione artistica di Nicola Timpone.

La seconda serata della Kermesse del cinema, si apre con la proiezione dei cinque corti finalisti del concorso “Marateale in short” a cura del regista Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo.  Tra i Protagonisti dello “Spazio giovani”, Irene viene invitata sul palco per un’intervista e premiata come promessa del cinema con il Premio Internazionale Basilicata Marateale.

Chi è Irene Antonucci: nasce in Puglia nella città di Trani, sangue meridionale ma sin da piccola dimostra un occhio attento al mondo. Sempre impegnata tra sport di varia natura, dinamica ed intraprendente, all’età di 14 anni inizia ad affacciarsi al mondo dell’arte scenica, studiando teatro e canto in Puglia.

Sin da subito arrivano le prime apparizioni televisive in reti regionali, come mascotte e attrice per spot pubblicitari. Matura esperienza di Musical, per alcuni villaggi turistici e tiene corsi di teatro a Londra per i ragazzi adolescenti, nei viaggi studio Inpdap. A 22 anni si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Ateneo Aldo Moro di Bari, con una tesi in etica delle relazioni avente il titolo “Disimpegno e caducità nelle relazioni umane nella modernità liquida” prendendo le mosse dal filosofo e sociologo Bauman.

Lavora nel frattempo come conduttrice per spettacoli live e radio e prende parte al film “Universitari” di Federico Moccia, con un piccolo ruolo. Si trasferisce a Roma l’anno dopo per frequentare un master in Marketing e Comunicazione nella moda e Spettacolo, lavorando contemporaneamente come attrice. Persegue la mission della comunicazione scenica accostando viaggi di studio e piacere. I viaggi le permettono di acquisire open mind e versatilità comunicativa. 

Nel 2015 si trasferisce a Milano dove inizia a studiare presso l’Accademia CTA recitazione, dizione e doppiaggio con gli insegnati Pino Pirovano, Annina Pedrini, Emiliana Perina. Successivamente si specializza in recitazione e drammaturgia comica, lavorando al fianco di Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Riccardo Piferi.

Dopo 3 anni su Milano lavorando come conduttrice di A Voice for music, attrice su Camera Cafè; attrice nel programma di Crozza nel paese delle meraviglie, Parodie di Gastom Zama, autore de le Iene; nel programma Big show su Italia Uno; volto di numerosi spot televisivi Rai e Mediaset, corti indipendenti, voce di spot su Radio 105, ospite di Pio e Amedeo su RTL e attrice di numerosi spettacoli teatrali.

Prende parte anche a programmi su Real Time come “Take me out” come personaggio iconico per tutta la prima stagione; “Parla con Lei 2” su Fox Tv condotto da Andrea Delogu, “Karaoke” condotto da Pintus in onda su Italia Uno.

Nel Gennaio 2020 lavora come attrice per RAI Pubblicità, nel programma “L’Eredità” insieme a Flavio Insinna. Nel periodo del lockdown realizza due cortometraggi di cui “2020 Fuori Moda” regista e attrice dell’opera, prodotto da Camaleo Cinema, con il quale vince il Premio Miglior Cortometraggio Rivelazione al Castelli Romani Film International CroffiLive, semifinalista all’IndieX Film Fest di Los Angeles e selezionata al Indie Short Fest Hollywood.

Nel Settembre 2020 prende parte al film “Generazione Neet” regia di Andrea Biglione prodotto da Stemo Production, nel ruolo di giornalista. Nello stesso mese viene convocata dalla produzione del Festival Teatramm, in qualità di giurata e come ospite speciale in cui recita il monologo scritto e interpretato da lei “Il futuro che vorrei”, dedicato a tutti i giovani attori in gara.

Nell’ Ottobre 2020 viene scelta come madrina del Foligno Calcio e nel Novembre 2020 torna in prima serata su Canale 5, come giudice dei 100 nel muro di All Together Now (terza edizione).

Nel Dicembre 2020 vince il Premio Awards “Vincenzo Crocitti International” VIII Edizione come Attrice Emergente. Nel mentre, lavora come creator digitale e director di produzioni web e tutorial per attori su Youtube, testimonial di campagne pubblicitarie, campagne sociali contro il bullismo e la violenza contro le donne.

Impegnata anche in altri progetti versatili e stimolanti a livello interpretativo, coerenti con la sua mission: comunicare messaggi attraverso l'arte scenica, la madre delle arti:

“Recitare vuol dire arrivare al cuore e l'anima delle persone, in una catarsi che passa dall' attore al pubblico, in maniera bilaterale e polisensoriale.” Una personalità dinamica e propositiva, empatica e sensibile. Affascinata dalla sostanza, incuriosita dalla forma.

Football news:

Gian Piero Gasperini: Atalante è inutile guardare lo scudetto. Spiccano Inter, Milan e Napoli
Levandowski ha Interrotto la serie di assist di 19 Partite per il Bayern. Ha segnato da febbraio
Müller ha superato Rummenigge e con 218 gol è arrivato al 3 ° posto nella lista dei migliori marcatori del Bayern
L'allenatore di Reims Garcia può cambiare Kuman a Barcellona
Tebas circa la Coppa del mondo ogni 2 anni: completa follia ed errore. Violazione dell'ecosistema del calcio
Contro il presidente Anger stanno conducendo due nuove indagini nel caso di violenza sessuale
Se Mbappe ha una qualità, allora è modestia. L'allenatore del PSG Mauricio Pochettino ha commentato le recenti Parole di Frederick Antonetti che lavora con il Metz sull'attaccante parigino Kylian Mbappé