Italy

Juventus, Bonucci: “Pirlo ci trasmette serenità e con lui si sono viste nuove idee”

Tornato protagonista con una bella partita a fianco di Giorgio Chiellini, e con la rete del 2-0 che ha di fatto chiuso i giochi, Leonardo Bonucci si è presentato davanti alle telecamere di Sky per commentare i primi tre punti targati Andrea Pirlo: "Stasera si sono viste delle nuove idee. C'è stato tanto entusiasmo, sia nella fase di possesso quanto in quella di non possesso. La grande differenza penso stia nella voglia di aggredire le partite e di portare a casa il risultato. Ci sono stati anche dei movimenti diversi. Con Sarri ci muovevamo molto più di reparto, oggi è più uomo contro uomo. La pressione ci permette di essere più aggressivi e recuperare molti più palloni".

Il confronto con Sarri e Allegri

Dopo aver spiegato le differenze rispetto al gioco dello scorso anno, Bonucci ha poi parlato della rivoluzione decisa dal club bianconero: "Noi abbiamo accettato qualsiasi cambiamento deciso dalla società. Ora abbiamo un allenatore nuovo che è Pirlo, che ha cambiato il modo di intendere il calcio che abbiamo avuto nell'ultimo anno. Per dire se questo sia giusto bisogna continuare su questa strada. Abbiamo interpretato la partita con l'obiettivo di essere aggressivi e non prendere gol".

"A chi somiglia Pirlo? Secondo me somiglia molto di più ad Allegri che a Sarri – ha aggiunto Bonucci – Poi ognuno ha il proprio carattere. Il mister trasmette molta serenità e tranquillità. È stato così anche quando era giocatore. Potevi dargli il pallone in mezzo a cinque giocatori e sapevi che non lo perdeva. Ora da allenatore sa dare le giuste indicazioni per far rendere la squadra al meglio. Il nostro rapporto con lui? Siamo abbastanza grandi e maturi per comportarci da veri professionisti. Oggi Andrea Pirlo è il nostro allenatore. Abbiamo massimo rispetto nei suoi confronti, massima disponibilità e voglia di aiutarlo".

Football news:

Hans-Dieter Flick: il Bayern ha giocato bene in difesa e ha lasciato poco a Eintracht
AJAX con il punteggio di 13:0 ha battuto Venlo. Questa è la più grande vittoria nella storia di Heredivizi
Messi non segna il Real Madrid dopo aver lasciato Ronaldo in Juve. Nell'ultimo Clasico prima del trasferimento hanno segnato entrambi
Sergio Ramos: rigore netto, sono stato preso. È ingiusto condannare l'arbitro
Ronald Kuman: non capisco var, sta lavorando contro di noi. Il barcellona non merita queste sconfitte
Griezmann non ha fatto un'azione efficace in cinque partite a Kuman
L'ex arbitro Anduhar Oliver ritiene che l'arbitro non avrebbe dovuto assegnare un rigore alla porta del Barça a clásico