Italy

Juventus, per Rabiot espulsione e una gara da incubo: salterà la sfida contro il Napoli

Adrien Rabiot salterà la sfida che la Juventus giocherà contro il Napoli il prossimo turno. L'espulsione al francese costa cara a Pirlo che non potrà averlo a disposizione in vista della grande sfida contro Gattuso. Un rosso arrivato per doppia ammonizione con l'ultimo causato da un fallo ingenuo che poteva evitare a centrocampo e il primo per fallo di mano che ha causato il rigore poi realizzato da Veretout. Nel complesso una serata totalmente da dimenticare per il francese che è stato più volte lento nel girare palla, prevedibile e facilmente attaccabile dalla mediana giallorossa.

Pirlo gli ha messo McKennie al suo fianco proprio per lasciarlo libero di agire senza doversi preoccupare di lasciare libero qualche spazio di troppo se avesse voluto tentare qualche sortita offensiva in verticale. Ma niente da fare, anche perché la Roma è stata capace di chiuderlo in una rete da cui l'ex Psg non è mai riuscito ad uscire finendo per innervosirsi e sfogare la sua frustrazione in un fallo inutile che ha costretto la squadra di Pirlo a chiudere praticamente l'intero secondo tempo con un uomo in meno.

Rabiot: serata da dimenticare, rosso e salterà il Napoli

Non la dimenticherà questa serata Adrien Rabiot che è stato uno degli uomini maggiormente in difficoltà nella sfida tra Roma e Juventus. Il centrocampista francese, espulso praticamente ad inizio del secondo tempo, ha lasciato i bianconeri in 10 uomini dopo un rosso arrivato per doppia ammonizione. Per giunta, il primo giallo per fallo di. mano, è costato il rigore in favore della Roma poi realizzato da Veretout. Falli, frustrazione e poca dinamicità in mezzo al campo che è costata cara ai bianconeri.

Ha toccato 58 palloni in 62′ di gara perdendo 10 volte il possesso palla. Numeri assolutamente negativi per un giocatore che nella prossima gara salterà la sfida contro il Napoli. Ben 4 falli totali in partita di cui due risultati decisivi poi per l'espulsione finale che ha lasciato in 10 la sua Juventus. Pirlo dovrà riflettere molto sull'efficacia del giocatore in questo modulo di gioco in prospettiva futura.

Football news:

Highlight del mese: l'attaccante Rangers ha segnato con 50 metri (il gol più lontano nella storia di Europa League). Gerrard dice di non aver visto nulla di più bello 😍
Mourinho circa 3:0 con carezze: difficile avversario, ma Tottenham ha giocato in modo che la vittoria sembrava facile
Stefano Pioli: il Milan non è una squadra normale. Normale gioca con poca dedizione, dopo il derby
I giocatori del Barça-la leadership sulla riduzione dei salari: non vogliamo tollerare la violazione dei nostri diritti del club
Il Milan non perde 21 partite in tutti i tornei. La prossima partita è con la Roma
Un anno fa, allo stadio avversario CSKA è atterrato foresta. L'autore ha prestato attenzione al taglio degli alberi
Conceição di giudicare il gioco con il Man City: Chiedo scusa ai portoghesi arbitri dopo quello che ho visto qui