Italy

'Kotekino Riff', film non film di Cosentino

 Uno spettacolo cinematografico, o meglio, un film teatrale, o magari un cortometraggio sperimentale, o addirittura una sceneggiata digitale. Il termine giusto per definire 'Kotekino riff...On air', scritto e interpretato da Andrea Cosentino, non c'è. L'attore e drammaturgo, già Premio Speciale Ubu 2018, sceglie di rimaneggiare uno dei suoi spettacoli in chiave cinematografica, prendendosi gioco sia del palco e sia del grande (e piccolo) schermo. Non è il teatro in tv, non soltanto un film breve e nemmeno lo streaming di un'opera, ma qualcosa di nuovo che travalica i numerosi tentativi di portare il teatro in video dimostrando che la contaminazione è possibile e fruibile soprattutto se affrontata con una buona dose di ironia.

L'esperimento di 23 minuti è prodotto dalla casa di produzione Tfilm e si avvale della regia di Silvia Luzi e Luca Bellino, registi del pluripremiato film Il Cratere, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2017.  Con questo esperimento Cosentino prosegue nella ricerca e rielaborazione dei linguaggi creando, grazie ai trucchi del cinema, un format che spazia dal cabaret all'avanguardia, dalla sit-com americana al muppet show, con una colonna sonora creata ad hoc e una regia che sceglie di sezionare lo schermo inglobando oggetti animati e spettatori più o meno consapevoli.

Un'opera destinata a teatri, canali televisivi e piattaforme digitali che avrà la sua anteprima domenica 17 gennaio alle 21 nello spazio virtuale della rassegna Concentrica in collaborazione con Spazio Kor di Asti. A fine proiezione il pubblico interagirà con l'autore e i registi attraverso la piattaforma zoom.
   

Football news:

Cavani è tornato in allenamento e probabilmente giocherà con Crystal Palace
Fabio Capello: la Juve ha giocato a Rugby contro il porto. Solo Ronaldo e Chiesa sono in grado di fare la differenza in questa formazione
Neymar: ho postato come mi riprendo da un infortunio e non ho ricevuto messaggi con le parole: Wow, che professionista. Nessuno
Ole-Gunnar Sulscher: il lavoro dei giudici è molto difficile e senza ulteriore pressione. Dobbiamo prendere le loro decisioni
Joan Laporta: sono sicuro che Messi non rimarrà nel Barça se non vinco io le elezioni. Dà al club il 30% delle entrate
Trent ha idolatrato Gerrard fin dall'infanzia ed è entrato in una fiaba: ha ricevuto da Steven la cura e la benda del capitano. Una storia di relazioni meravigliose
Il recupero di Hazard dopo l'infortunio è ritardato. Probabilmente non giocherà con L'Atletico il 7 marzo