Italy

La fidanzata di Khashoggi  contro Renzi: «Impossibile definire bin Salman  un riformatore»

«Non è possibile essere ben informati sull’Arabia Saudita e allo stesso tempo sostenere che il principe ereditario Mohammed bin Salman sia un riformatore». Hatice Cengiz, 39 anni, la fidanzata di Jamal Khashoggi, commenta così in un’intervista all’Ansa il viaggio, a fine gennaio, del leader di Italia viva Matteo Renzi per partecipare a una conferenza sull’innovazione organizzata dal Future Investment Initiative, organismo controllato dalla famiglia reale saudita, come intervistatore del principe ereditario. Una trasferta che continua a destare polemica in Italia. «Proprio non capisco perché» l’ex premier italiano Matteo Renzi «lo abbia fatto — continua la ricercatrice turca —. Forse deve cercare di capire meglio la realtà della situazione in Arabia Saudita e cosa bin Salman ha fatto a Jamal».

Cengiz oggi sarà in tribunale ad Istanbul per partecipare ad una nuova udienza del processo sull’omicidio del giornalista, avvenuto nell’ottobre del 2018. Un procedimento del tutto simbolico, visto che nessuno degli imputati si trova in Turchia e che Riad ha ripetutamente respinto le richieste di estradizione giunte da Ankara, dopo aver condannato 8 persone a pene da 7 a 20 anni di reclusione.

Cengiz si sente frustrata dal clima di impunità che circonda il principe ereditario anche dopo che gli Stati Uniti hanno reso pubbliche le accuse contro i vertici di Riad, riconoscendo il figlio del sovrano come mandante dell’omicidio: «Penso che non sia stata fatta giustizia in alcun modo per l’uccisione di Jamal. Ora sappiamo che Mohammed bin Salman può ordinare l’omicidio di una persona innocente, e anche dopo che tutti hanno saputo ciò che ha fatto, non c’è ancora alcuna punizione per questa azione terribile, che ha posto fine alla vita di Jamal e ha rovinato la mia e quella di chi gli voleva bene».

shadow carousel

Le ultime immagini di Khashoggi dalle videocamere di sorveglianza

Il 2 ottobre del 2018 la donna accompagnò il fidanzato al consolato saudita di Istanbul dove lui avrebbe dovuto ottenere i documenti necessari al loro matrimonio. Lei aspettò per tre ore in strada, con il cellulare di Khashoggi in mano, mentre all’interno lui veniva soffocato e fatto a pezzi. Il cadavere non è mai stato ritrovato. Fu l’ultima a vederlo vivo. Oggi la sua vita è dedicata a combattere in nome dell’uomo che amava. Per questo lancia un appello ai leader del mondo. «Penso che debbano esserci sanzioni contro il principe — ha spiegato —. Finora, non è stato fatto abbastanza. Devono esserci conseguenze per queste azioni. Spero che la comunità internazionale mi sosterrà più che con semplici parole. Non basta dire che appoggiano la lotta per avere giustizia».

Football news:

Chilwell sulla partita con il porto: abbiamo fatto solo metà della battaglia. Il difensore del Chelsea Ben Chilwell ha condiviso le sue aspettative con il porto Nell'ambito della 1/4 di finale di campionato
Conceição per la partita contro il Chelsea: Porto è una sfida difficile, ma siamo venuti qui per risolverlo
Presnel Kimpembe: sarà un grande successo battere il Bayern, perché è la migliore squadra D'Europa
Mauricio Pochettino: il Bayern è il miglior club del mondo al momento. Può succedere qualsiasi cosa
Gagarin amava molto lo sport: giocava a pallanuoto, hockey, pallavolo e non solo
Ibrahimovic ha infranto le regole anticovide. Ha pranzato con Abate e altre due persone in un ristorante
Thomas Tuchel: probabilmente Porto in un certo senso è più facile - hanno una sfida chiara, tre gol. Il Chelsea potrebbe trovarsi in una posizione poco invidiabile