Italy

“Le navi Costa Crociere salpano sicure a maggio”

Genova. Pronti alla ripartenza. Costa Crociere ha scelto il primo maggio per tornare in mare con le sue navi. Un ritorno graduale, spiega il ceo Michael Thamm, all’interno di una rotta già tracciata, che parte da crociere in porti solo italiani, per poi allargarsi progressivamente, quando le condizioni lo consentiranno. In parallelo, la compagnia spinge sull’acceleratore della sostenibilità, con una flotta in cui cresce l’impiego di Gnl (gas naturale liquefatto) al posto del gasolio come carburante e che progetta una nave a emissioni zero, alimentata a metanolo, e che sfrutta il sole e il vento per produrre energia. «Io credo che le precondizioni per la ripresa siano tre: il miglioramento della situazione sanitaria, il sostegno del governo per la ripresa del turismo e la volontà delle persone di viaggiare. E vediamo sviluppi positivi in tutte e tre le aree” spiega Thamm, il manager tedesco chiamato nel 2012 dall’azionista Carnival a guidare la compagnia uscita dalla tragedia di Concordia.

Quindi confida che per il Primo maggio ci siano o tutte le condizioni per la ripartenza, mister Thamm?
«Stiamo ai fatti. Le misure di contenimento in atto e i progressi della campagna vaccinale non potranno che portare a un miglioramento del quadro pandemico. C’è un forte sostegno da parte del governo per la ripartenza del turismo, leva fondamentale per la ripresa dell’economia. E poi vediamo un grande desiderio dei nostri clienti di poter programmare vacanze in sicurezza, senza allontanarsi troppo da casa».

Si riferisce all’Italia?
«Sì, le crociere sono ben posizionate a patto di avere la possibilità di continuare ad effettuare itinerari tra porti italiani, come abbiamo fatto fino ad ora».

Avete messo a punto un protocollo sanitario che tiene conto delle indicazioni governative e amplia le norme in materia di sicurezza e protezioni. Questo garantisce una “vacanza sicura”?
«Mi creda, ciò che le compagnie sono riuscite a realizzare insieme a esperti scientifici e autorità non ha eguali nel turismo. Il nostro protocollo prende in considerazione ogni aspetto dell’esperienza di crociera e intende creare una sorta di “bolla protetta”, attraverso test per ospiti ed equipaggio, distanziamento fisico, escursioni protette».

L’offerta è definita sulla base di itinerari che mutano in conseguenza della pandemia. Ma come si è orientata Costa nella sua offerta di primavera-estate?
«Dopo gli enormi sacrifici che tutti fanno per sconfiggere il virus, le persone hanno una gran voglia di vacanza. Ma vista la situazione, il ritorno alla normalità nei viaggi sarà graduale».

E come?
«Il turismo locale e di prossimità si riprenderà per primo, privilegiando le destinazioni più vicine a casa. La nostra offerta per l’estate si basa su questo concetto. Navigheremo tra i soli porti italiani per quest’estate, ma se sarà necessario apportare modifiche, lo faremo velocemente».

Costa sta puntando molto sui parametri green, non solo con il carburante, ma anche con altri elementi legati di bordo. Avete già avuto risultati concreti?
«Sì, davanti a noi c’è una sfida decisiva: la transizione ecologica. E vogliamo essere i primi a muoverci verso l’obiettivo di zero emissioni».

In che senso?
«Lavoriamo per completare la nostra trasformazione. La maggior parte delle nostre navi è pronta per utilizzare l’alimentazione elettrica da terra e abbiamo pronto un progetto per una nave a emissioni zero basata su una combinazione di tecnologie sostenibili come il metanolo, derivato dell’idrogeno, l’energia eolica e solare. Su questo siamo aperti a collaborazioni».

Football news:

Griezmann ha parlato con Hamilton e ha visitato i box Mercedes al Gran Premio di Spagna
Barcellona sente che Neymar l'ha usata. Ha detto che voleva tornare, ma ha esteso il contratto con il PSG (RAC1)
Obameyang-i fan Dell'Arsenal: volevano regalarti qualcosa di buono. Mi dispiace che non siamo riusciti
L'Atlético non ha perso al Camp Nou. L'infortunio di Busquets è un evento di svolta della partita (e una gara di campionato?)
Verratti ha danneggiato i legamenti del ginocchio durante L'allenamento del PSG. La partecipazione All'Euro è ancora in discussione
Il Contratto di Neymar in una foto. Mbappe vuole lo stesso
Il Manchester United vorrebbe firmare L'estate di Bellingham, non Sancho. Il Borussia Dortmund non ha intenzione di vendere Jude