Italy

Luca Palamara: "Peggio per chi si mette contro"

Le intercettazioni ai danni dell'ex pm evidenziano un quadro preoccupante.

intercettazioni-palamara
Intercettazioni Palamara: "Mi devono uccidere"

Le intercettazioni ai danni di Luca Palamara danno un quadro preoccupante in ambito corruzione. La posta in gioco – le nomine al Consiglio Superiore della Magistratura – è costata carissima al pm Palamara che da un anno è indagato per corruzione. E le intercettazioni lasciano spazio a poche interpretazioni: “E secondo te io mollo? Mi devono uccidere. Peggio per chi si mette contro”, dichiarava al telefono – in una chiacchierata con il suo compagno di corrente, Cesare Sirignano – lo scorso 23 maggio 2019. Senza lesinare attacchi durissimi nei confronti dei rivali per le nomine al Csm, ovvero i magistrati rappresentanti la sinistra giudiziaria. Apostrofati da Palamara come: “Dei banditi vergognosi”.

Le intercettazioni su Luca Palamara

Nelle intercettazioni ai danni di Luca Palamara emergono anche gli attacchi agli indirizzi di Matteo Salvini. Fino a ottobre 2018, infatti, Palamara è stato un alleato della sinistra giudiziaria, e anche da questo derivano gli attacchi al leader leghista Matteo Salvini in alcune conversazioni private.

Quando a fine agosto 2018 il procuratore di Viterbo Paolo Auriemma si schiera al fianco del neoministro dell’Interno finito sotto inchiesta per via dei migranti trattenuti a bordo della nave Diciotti, Palamara gli risponde: “Hai ragione, ma ora bisogna attaccarlo”.



Pochi giorni dopo manda una foto dalla festa di Santa Rosalia a Viterbo al presidente del’Anm del tempo, Francesco Minisci, “C’è anche quella m***a di Salvini ma mi sono nascosto”. Minisci risponde con un neutro “Va dappertutto”. Qualche mese dopo sarà lui a finire nel mirino di Palamara, che scrive a Sirignano: “Già f*****o Minisci”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Milano, riaprono i negozi della Galleria Vittorio Emanuele

Cronaca

Per l’epidemiologo Demicheli i meno morti positivi al coronavirus attestati non si spiegano con l’ipotesi del virus più debole. Ci sono altre ragioni.

ceneri-elena-aubry

Cronaca

A rapire le ceneri di Elena Aubry è stato un necrofilo con precedenti nello stesso ambito.

napoli rissa coltellate

Cronaca

Una rissa a coltellate a Napoli si conclude con il decesso di un minorenne. Ferito anche un amico di 30 anni.

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris

Cronaca

Parla il sindaco di Napoli, che interviene sulle ordinanze di De Luca: “Niente più più orari per nessuno, Napoli aperta 24 ore su 24”.

Football news:

Conte su 1:2 con Bologna: il livello di Inter è molto più basso del previsto
Jürgen Klopp: il Liverpool non ha bisogno di un record, ma di tre punti. Non puoi battere un record se ci pensi sempre
Klopp su 2:0 con Aston Villa: Liverpool ha successo perché vince le partite difficili
Manet su 2:0 con Aston Villa: Liverpool ha guadagnato 3 punti, ma non ci si può aspettare 4-5 gol nella porta di un buon avversario
Salah ha segnato 100 (73+27) punti per 116 partite in APL. Solo Shearer ha raggiunto quel segno più velocemente
Alavez ha licenziato Garitano dopo cinque sconfitte consecutive. Il club va al 15 ° posto nella Liga
Manet segna 20 + gol per Liverpool per la terza stagione consecutiva