Italy

Luca Toni rapinato in casa. L’ex attaccante: “Sono stati brutti momenti”

Luca Toni rapinato in casa. La testimonianza dell’ex attaccante: “Sono stati brutti momenti”.

MODENA – Luca Toni rapinato in casa. Piccola disavventura per l’ex attaccante italiano, che si è visto entrare dei malviventi nel proprio appartamento nella serata di giovedì 22 ottobre 2020.

Nessun danno fisico per lui e la moglie, ma solo la perdita di oggetti molto importanti per Toni. La Procura ha aperto un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica della vicenda e risalire all’identità del malviventi.

Il racconto di Luca Toni

La notizia è stata confermata dallo stesso ex attaccante con un post sui social: “Siccome sta circolando la notizia – si legge sul profilo Instagram – volevo comunicare che giovedì sera (22 ottobre n.d.r.) tra le 19.30 e 21.30 ho subìto una rapina in casa da tre malviventi che indossavano passamontagna e avevano armi. La cosa che conta è che la mia famiglia sta bene, non ci hanno fatto del male pur avendo subìto tutti un bel trauma e un forte spavento. Dispiace il fatto che i malviventi mi abbiano portato via beni preziosi. A seguito della rapina sono intervenute le forze dell’ordine, probabilmente chiamate dai vicini […]. Chiedo rispetto e privacy per me e per la mia famiglia in questo momento“.

Luca Toni
Luca Toni

Furto in casa di Correa

Non solo Toni, anche Lucas Correa è stato vittima di un furto in casa. I malviventi sono entrati nel suo appartamento mentre lui era in campo contro il Bologna. I ladri hanno forzato una porta finestra e hanno iniziato a prendere tutto il necessario. E’ stata aperta un’indagine da parte della polizia per cercare di risalire all’identità dei malviventi.

Entra e vieni a rubare quando sono in casa, codardo, ti aspetto“, le parole dell’argentino sui social. Post subito dopo rimosso. Un episodio che non dovrebbe condizionare il giocatore sul campo, anche se l’argentino spera di recuperare la refurtiva in tempi brevi.

Football news:

Ex giudice Anduhar Oliver: Marcelo si è tirato i capelli, è stato necessario mettere 11 metri. Il rigore di Hazard non è stato
Favre Pro 1:2 con Colonia: si sedevano in difesa e il Borussia Dortmund si affrettava troppo. I momenti sono stati pochi
Il Real Madrid ha perso dopo L'errore di Courtois al ritmo. L'attaccante Alavesa ha segnato a porta vuota
L'ex-centrocampista Chelsea Ramirez può terminare la carriera. Il giocatore di 33 anni e Palmeiras hanno rescisso il contratto
Dmitry Cheryshev sul coronavirus nel Figlio: non ci sono sintomi speciali. Non c'è nulla da scoraggiare, questa situazione nel mondo
Hazard ha problemi con i muscoli della gamba destra. È stato sostituito in una partita con Alaves
Danilo: la Juventus si sente più forte di tutti nella Serie A, ma dobbiamo lavorare meglio