Italy

Maradona: “Messi potrebbe giocare a Napoli, ma non riuscirebbe a fare quello che ho fatto io”

Si è fatto immortalare in patria con la maglia del Napoli, con la foto che ha fatto il giro del web. Diego Armando Maradona non ha potuto assistere dal vivo al confronto tra gli azzurri e il Barcellona, anche se il suo nome è stato urlato a più riprese dai tifosi partenopei a mo' di sfottò per Leo Messi. Il Pibe nel day after della sfida dell'andata degli ottavi di Champions, tornato a parlare di quello che è considerato il suo erede ripristinando però le gerarchie.

Maradona parla di Messi dopo Napoli-Barcellona

Diego Armando Maradona è tornato a parlare. La grande gloria argentina impegnato con il suo Gimnasia La Plata, non poteva restare in silenzio in occasione del match tra Napoli e Barcellona. Una sfida dal sapore speciale per Dieguito che in carriera ha indossato entrambe le casacche, e che con gli azzurri ha scritto pagine indelebili di storia del calcio. Maradona che ha tifato per la formazione partenopea ha parlato ancora una volta dei paragoni infiniti con Leo Messi. Queste le parole dell'ex numero 10 del Napoli: "Messi non ha vissuto ciò che ho vissuto io ma potrebbe giocare tranquillamente al Napoli, anche se non potrebbe fare quello che ho fatto io".

Messi può giocare nel Napoli, ma per Maradona non potrebbe mai emularlo

Maradona avrebbe voluto dunque vedere un altro grande numero 10 con la maglia del Napoli. Sicuramente Messi sarebbe stato all'altezza della situazione anche se, a detta del Pibe non avrebbe mai potuto replicare le gesta di un calciatore che ha fatto la storia del club. Il Pibe che ha avuto modo anche di allenare la Pulce nel corso della sua esperienza da ct dell'Argentina, avrebbe voluto affrontarlo in campo da avversario, magari proprio al San Paolo: "Mi sarebbe piaciuto affrontare Messi, anche se arriva al San Paolo quando il San Paolo è in declino. Messi non ha vissuto quello che ho vissuto, questo è il mio vantaggio rispetto a Leo, ma può tranquillamente giocare a Napoli. Vorrei che i napoletani avessero un Messi, anche se non potrebbe fare le stesse cose che ho fatto io".