“A questa età le ragazze di oggi sono già piccole donne. E poi Perla è molto matura. Non capisco perché avrebbe dovuto convivere con questo problema. Dovrei essere premiata per il fatto di aver reso felice mia figlia”. Così Maria Monsè commenta a La Vita in Diretta le polemiche sollevate dalla sua decisione di aver portato dal chirurgo la figlia 14enne Perla Maria per un 'ritocchino' al naso. 

Ospite di Alberto Matano su Rai Uno, la showgirl ha dichiarato di aver consultato uno psicologo prima di agire. Il tutto, ovviamente, in accordo col marito, l'imprenditore Salvatore Paravia. La donna ha inoltre dichiarato che, dopo il rinofiller, vede la sua bambina felice e tranquilla: l'intervento riguarderebbe tre punture di acido ialuronico che dopo sei mesi scompariranno. Sarebbe stata proprio la ragazzina a chiedere alla mamma di recarsi dal chirurgo, dopo aver visto l’effetto delle punture di acido ialuronico sulla madre 47enne. 

A scatenare la bufera in rete era stata una copertina del settimanale Nuovo in cui era stata pubblicata una foto del 'prima' e del 'dopo' l'intervento. "Chiamate i servizi sociali", aveva tuonato qualche utente in rete. 

In basso, il post di Riccardo Signoretti, direttore del settimanale Nuovo

In Evidenza