Italy

Messina, strangola la compagna e confessa: “L’ho uccisa perché mi ha trasmesso il coronavirus”. Ma il tampone è negativo

Cronaca Nera

Messina, strangola la compagna e confessa: “L’ho uccisa perché mi ha trasmesso il coronavirus”. Ma il tampone è negativo

"Abbiamo eseguito il test sia sul ragazzo che sulla vittima", ha spiegato il procuratore di Messina Maurizio de Lucia, ma nessuno dei due era positivo. Ascoltato tutto il giorno dai carabinieri, avrebbe più volte mentito agli inquirenti

“L’ho uccisa perché mi ha trasmesso il coronavirus”. Con queste parole Antonio De Pace ha provato a spiegare agli inquirenti, in un lungo e confuso interrogatorio, le motivazioni che lo ha spinto a strangolare la sua compagna, Lorenza Quaranta, 27 anni, studentessa di Medicina a Messina. Ma i risultati del tampone, fa sapere la Procura di Messina, lo hanno smentito: negativo sia per lui che per lei. Per i magistrati sono frasi “senza senso”. Il ragazzo non ha voluto aggiungere altro.

De Pace, 28anni, studiava Medicina insieme alla vittima: è stato lui a chiamare i carabinieri per confessare l’omicidio. Nel lungo interrogatorio, dicono gli inquirenti, avrebbe mentito più volte, arrivando a sostenere che la fidanzata con cui conviveva gli aveva trasmesso l’infezione da Covid-19. “Abbiamo eseguito il tampone sia sul ragazzo che sulla vittima – ha spiegato il procuratore di Messina Maurizio de Lucia – Entrambi hanno dato esito negativo”.

De Pace oltre a studiare all’Università faceva l’infermiere a domicilio in diversi comuni, circostanza che ha indotto gli inquirenti a verificare immediatamente se fosse ammalato. Gli inquirenti stanno anche esaminando il contenuto dei cellulari di entrambi, ma non hanno ancora visionato i tabulati telefonici. Smentita la notizia del ritrovamento di alcuni sms che avrebbero suscitato la gelosia del giovane, scatenando la lite. Domani si terrà l’udienza di convalida del fermo di De Pace.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Messina, strangola la compagna e chiama i carabinieri: fermato mentre tentava il suicidio

next
meteo

Football news:

Kahn alla domanda su Sancho: ogni giorno pensiamo a chi può rafforzare la Baviera
Dortmund ha costretto il Bayern a giocare con cautela. Ma la contropressione di Flick era troppo buona (come Kimmich con Boateng)
Mats Hummels: ora tutte le squadre tranne il Bayern si sono ritirate dalla lotta per il titolo
Jordan Henderson: è strano vincere un trofeo e ottenerlo in tribune vuote. Dobbiamo occuparcene
Lionel Scaloni: Messi sarà in grado di completare Lautaro. L'allenatore di barca deve solo capire come farlo
Kylian Mbappé: Liverpool è una macchina. Questo è il merito dell'allenatore e il risultato del lavoro in allenamento
Newcastle sta negoziando con gli agenti di Coutinho