This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Mondiali su pista: Martina Fidanza è medaglia d'oro nello scratch, finalissima per Ganna e compagni

CICLISMO/MONDIALI SU PISTA

L'appuntamento iridato a Roubaix inizia nel migliore dei modi. Domani in finale il quartetto azzurro dell'inseguimento, medaglia d'oro a Tokyo. Sfiderà la Francia per il titolo di campioni del mondo

Non poteva iniziare meglio il Mondiale di ciclismo su pista sulla pista di Roubaix. Martina Fidanza, 21 anni, nata a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, è la nuova campionessa del mondo di Scratch femminile.

L'azzurra ha conquistato la medaglia d'oro, battendo la concorrenza dell'olandese van de Duin, medaglia d'argento e della statunitense Valente, medaglia di bronzo.

Lo scratch è la gara in pista che più assomiglia a una corsa su strada. Si tratta di una prova di 15 km con sprint finale.

Mancavano quattro giri al termine della sfida iridata quando Martina Fidanza si è trovata al comando. In quel momento il commissario tecnico Dino Savoldi l'ha invitata a forzare il ritmo. Ne è nata l'azione decisiva che l'ha portata al trionfo, mentre alle avversarie non è rimasto che lottare per le posizioni alle sue spalle.

“Un successo incredibile - ha detto Martina Fidanza - che non ha paragoni con altri (nello scratch ha già vinto il titolo mondiale juniores e, lo scorso anno, gli europei di categoria, ndr). Lo dedico soprattutto ai miei nonni Aldo e Rosi, che mi hanno cresciuta, grazie a loro e alla mia famiglia oggi sono qui a festeggiare questa incredibile vittoria”.

Ciclismo, Mondiali Roubaix: Ganna e compagni contro la Francia per l'oro

Grazie alla medaglia d’oro ottenuta nello scratch femminile da Martina Fidanza il mondiale di ciclismo su pista a Roubaix è cominciato nel migliore dei modi per i colori azzurri.

Domani, giovedì 21 ottobre, potrà essere un’altra giornata trionfale. Oggi, proprio come nelle previsioni, l'Italia è stata grande protagonista. I campioni olimpici, nelle qualificazioni del mattino, hanno fatto segnare il miglior riscontro cronometrico. Francesco Lamon, Simone Consonni, Jonathan Milan e Filippo Ganna non hanno deluso e con il tempo di 3’49”008 si sono piazzati davanti a Francia, Danimarca e Gran Bretagna.

Nel turno serale Liam Bertazzo ha preso il posto di Lamon nel quartetto ma non è cambiato il risultato. I nostri hanno superato agevolmente la Gran Bretagna, hanno sigillato la posizione da medaglie e domani si giocheranno l'oro contro la Francia.