Italy

Padova, fidanzati gay si baciano in centro: aggrediti a calci e pugni, spaccata la testa all’amico

Mattias Zouta, 26 anni, piazzaiolo e Marlon Landolfo, 21 anni, studente universitario, sono due ragazzi gay. Stanno insieme. E per questo motivo la notte scorsa sono stati picchiati in centro a Padova: un’aggressione omofoba scaturita per un bacio che si sono scambiati mentre passeggiavano nei pressi di Piazza delle Erbe. Un gruppo di persone, quattro uomini e due donne, hanno cominciato a insultarli dopo aver visto il loro gesto di affetto, per poi poi passare a un attacco fisico: a Marlon è stata pestata la caviglia all’urlo di ‘fr**i di me**a’, mentre a un amico della coppia è stato rotto un bicchiere in testa, riportando un taglio, come testimonia la foto in basso.

I due ragazzi hanno denunciato l’accaduto su Facebook: "È stato un attacco omofobo, partito da insulti e frasi di scherno per un bacio che ci siamo scambiati mentre passeggiavamo vicino a piazza delle Erbe – scrivono in un post –  E per quel bacio noi e alcuni nostri amici siamo stati insultati, gettati a terra, presi a calci e pugni, ad un amico che si era messo in mezzo per difenderci è stato spaccato un bicchiere in testa, costringendolo a farsi soccorrere dell'ambulanza con il risultato di 5 punti di sutura”. Sul posto sono intervenuti i Vigili urbani e i carabinieri presso cui in seguito è stata sporta denuncia. “Le frasi violente e piene di odio che sono state gridate dagli assalitori – si legge ancora sul social network- avevano un chiaro messaggio omofobo nei nostri confronti, e sono sintomo di ignoranza e odio verso il diverso”.

“Abbiamo deciso di raccontare quello che è avvenuto perchè siamo stanchi di dover far fronte a episodi omofobi. Vogliamo fare in modo che queste manifestazioni di odio e discriminazione non ci siano più”, dicono ancora. “Mi viene da pensare anche al giovane Willy – aggiunge uno dei due – ucciso dalla mascolinità tossica e da questi comportamenti menefreghisti di fronte alla collettività e alla diversità. È giunto il momento di dire basta”.

“Da padovano sono profondamente scosso, perché Padova è una città che, in particolare negli ultimi anni, ha fatto dei diritti e dell’inclusione una bandiera – scrive su Instagram l’onorevole Alessandro Zan – Questo ennesimo attacco, nel cuore di una città all’avanguardia sul rispetto dei diritti, dimostra come la legge contro l’omotransfobia e la misoginia non sia davvero più rinviabile: per questo in ottobre l’approveremo alla Camera, e poi passerà al Senato, dove verrà approvata definitivamente in tempi rapidi”.

Football news:

L'esacerbazione dell'egoismo e dell'avidità è l'ultima cosa di cui il mondo ha bisogno ora. Il vice presidente UEFA della Super League Europea
La Juve ha risposto a barca Pro 🐐 : ti porteremo il vero al Camp Nou
Lampard pensa messi meglio di Ronaldo: scelgo Lionel a causa del puro, naturale talento
Voleva davvero giocare a calcio, ma sapeva che non sarebbe diventato un professionista. Poi ha scritto un libro sul gioco preferito
Strutturalmente, la Juve e Barcellona sono molto simili. Kuman Ha Vinto sul caso, e Pirlo ha spiegato elegantemente le tattiche dopo la partita
Alex Telles ha contratto il coronavirus
Ditmar Hamann: Man City ha raggiunto il soffitto sotto Guardiola. L'ex centrocampista tedesco e Manchester City Dietmar Hamann ha criticato L'allenatore dei cittadini Pep Guardiola