Scenario davvero inusuale quello di una Genova avvolta nella nebbia. E' l'effetto del cosiddetto "gaigo" che ha avvolto la città e la costa in una coltre bianca che con il passare delle ore ha finito per avvolgere anche il porto di Genova e le sue navi. Una di queste, però, all'imboccatura dello scalo, è stata letteralmente inghiottita della nebbia. Così, il mercantile fermo in rada, la portacontainer Ningbo Express, tedesca e costruita nel 2002, ha iniziato dal tardo pomeriggio a segnalare incessamente la sua presenza per avvertire le altre navi in entrata e in uscita dallo scalo, in modo da non pregiudicare la sicurezza della navigazione. Molte le segnalazioni dei genovesi che hanno iniziato ad avvertire questo suono continuo, a cadenza regolare, e hanno iniziato a interrogarsi sulle cause dettate appunto, come si diceva prima, da esclusive ragioni di sicurezza. La Capitaneria di porto di Genova ha confermato l'accaduto, abbastanza usuale in luoghi abituati a convivere con la nebbia, come avviene nel Mar Adriatico, ma davvero irrituale per le coste liguri.