This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Recupero del teatro Anselmi a Pegognaga, si avvicina la gara d’appalto

Il sindaco e l’assessore alla cultura, Silvia Scarduelli, hanno svolto un sopralluogo al teatro comunale “Anselmi”, gravemente lesionato dal terremoto del 2012.

PEGOGNAGA. Il sindaco, Matteo Zilocchi, e l’assessore alla Cultura, Silvia Scarduelli, hanno svolto un sopralluogo al teatro comunale “Anselmi”, gravemente lesionato dal terremoto del 2012. La visita allo storico tempio della cultura della Bassa, edificio costruito in stile neoclassico al limitare est di piazza Vittorio Veneto nel 1926/’27 su progetto dell’allora tecnico comunale dottor Luigi Carnesalini, è avvenuta assieme ai tecnici comunali, ai progettisti incaricati della ristrutturazione e alla struttura commissariale. L’obiettivo del sopralluogo tecnico - amministrativo è stato quello di analizzare dal vivo alcuni aspetti contenuti nel progetto esecutivo del restauro che nei giorni scorsi è stato consegnato alla Regione.

«Siamo quasi alle battute finali di un lungo iter progettuale – spiega Zilocchi – entro fine anno dovremmo capire il contributo ricevuto e poter procedere alla gara di appalto. Il progetto esecutivo, ultimato dallo studio Berlucchi di Brescia, specializzato in progettazioni di restauro teatrali, recepisce le prescrizioni della Soprintendenza rispetto al progetto definitivo validato a febbraio. Il quadro economico da progetto esecutivo si conferma pari a 4,5 milioni».  Si prevede, una volta ottenuti i soldi, di poter espletare la gara per i lavori nei primi mesi del 2022, mentre l’apertura del cantiere dovrebbe avverarsi entro l’estate.

A maggio, nel contesto del programma delle opere pubbliche per gli anni 2021 e 2022, erano state gettate la basi dell’operazione, approvate dal consiglio comunale.

Il piano opere pubbliche, che era stato già adottato dalla giunta, comprendeva alcuni interventi con priorità massima come quelle legate al sisma. Fra queste primeggiava il restauro strutturale dell’“Anselmi” per il quale erano appunto previsti 4,5 milioni, nonché il consolidamento della facciata e del sottotetto del municipio per un importo di 303.000 euro, in corso di gara per l’affidamento dei lavori, e la ristrutturazione del campo sportivo “Ferrari” con gli spogliatoi del centro tennis, il cui progetto definitivo - esecutivo è al vaglio della Soprintendenza.