Italy

Reliquia Sant'Antonio da Venezia a Padova, esposta fino al 20 giugno

790° anniversario morte

Nell'omelia il Patriarca di Venezia ricorda Zennaro in carcere in Sudan

di Tiziana Di Giovannandrea 13 giugno 2021Per la prima volta dal 1652 ha fatto ritorno, temporaneamente, a Padova la preziosa reliquia dell’avambraccio sinistro di frate Antonio da Lisbona, custodita all’interno della Madonna della Salute di Venezia.

Nel giorno del 790° anniversario della morte del frate francescano, avvenuta il 13 giugno 1231, Venezia ha rinnovato oggi la secolare devozione a Sant'Antonio. La reliquia infatti viene esposta soltanto ogni 13 giugno in occasione delle celebrazioni in onore del Santo.

Per la prima volta l'avambraccio di Sant'Antonio, la più grande reliquia esistente del Venerabile, ha lasciato la Città lagunare dopo aver effettuato un tragitto che ha toccato alcuni luoghi significativi della terraferma veneziana. Scortata da un mezzo dei Carabinieri, la reliquia è stata portata dal Patriarca di Venezia Francesco Moraglia e accolta da numerosi fedeli che hanno seguito la Santa Messa, momento conclusivo della "peregrinatio".

Giunta a Padova è stata esposta sull'altare della Basilica euganea dove si è ricongiunta al corpo di Antonio da Lisbona. Qui resterà fino al 20 giugno. L'urna con la reliquia fu donata dai frati alla Serenissima 369 anni fa. 

Venezia


"È una giornata importante per le due città che rinnovano un pellegrinaggio che oggi assume una significato particolare: è un messaggio di speranza dopo il periodo difficile della pandemia che ci auguriamo di lasciarci presto alle spalle" ha detto l'assessore veneziano al Patrimonio Paola Mar. Il patriarca di Venezia Francesco Moraglia ha ricordato le tappe veneziane del pellegrinaggio "attraversando - ha detto - non solo territori ma luoghi che, in quest'anno di pandemia, sono diventati spazi umani di sofferenza, di cura, di lutti e guarigione e che ora sono per noi luoghi della memoria e del riscatto". Nell'omelia Moraglia ha ricordato Marco Zennaro, l'imprenditore veneziano recluso in un carcere in Sudan: "La sua salute fisica e psicologica desta gravi preoccupazioni, confidiamo che le iniziative poste in atto a suo favore permettano risolvere la complicata vicenda, preghiamo affinché Marco possa al più presto essere restituito alla sua famiglia, così duramente provata da tale drammatica vicenda".

Padova


A Padova i fedeli si sono messi in attesa dell'arrivo della reliquia dalle prime luci dell'alba. Il vescovo Mons. Claudio Cipolla ha tenuto un’omelia dedicata al paese provato dalla pandemia. "In nome della potenza e della vittoria di Gesù -ha detto il vescovo- noi cristiani, ci presenteremo volontariamente e gratuitamente per ricostruire le distruzioni sociali e spirituali del Covid 19. Saremo in prima fila, come Gesù, per proseguire la sua opera di carità, per dare speranza, per attivare coraggio" aggiungendo" Non c'è guarigione se la potenza dell’amore del Signore non ci raggiunge e se la sua carità non diventa anima del nostro operare".  Assieme a Cipolla, ha concelebrato anche il cardinale Ernest Simoni.

Per il sindaco di Padova, Sergio Giordani  "Quello di Antonio è stato un insegnamento, molto importante e attuale anche oggi, nel quale squilibri economici, crisi finanziarie ed emergenze sanitarie impoveriscono persone e famiglie mettendole talvolta anche nell'impossibilità di onorare gli impegni presi. Quest'attenzione  alla persona, alla sua dignità,  alla sua dimensione anche spirituale e non solo materiale, così come alla necessità di assicurare un equilibrio nella  società, evitandone gli eccessi - ha sottolineato - è un monito di sant'Antonio che dobbiamo fare nostro". 

La reliquia rimarrà esposta a Padova, per una settimana, prima di rientrare in laguna attraverso la Riviera del Brenta ed essere accolta con un corteo acqueo lungo il Canal Grande, il 20 giugno.

Football news:

Il centrocampista del Manchester City Kevin De Bruyne e L'allenatore Pep Guardiola hanno discusso con grande entusiasmo l'eventuale trasferimento dell'Aston Villa di Jack Greyles nell'autunno del 2020
Il Liverpool vuole guadagnare 12,75 milioni di sterline per Shakiri
Greylish in città per 100 milioni-il trasferimento Più costoso nella storia della APL. Con Pep, il club ha speso un miliardo di euro
Greylish ha già firmato un contratto con Man City e ha parlato con Guardiola
Riforme VAR in APL: le linee di fuorigioco renderanno più spesse, non assegneranno un rigore con un piccolo contatto (come con la sterlina contro la Danimarca)
Guarda Man United : i loro affari sono terribili. Il britannico crea un impero in cui gli specialisti di diversi sport si aiutano a vicenda
Il Tottenham può firmare Coutinho e un certo numero di giocatori in caso di vendita di Kane