Italy

Report Iss: stabile l’indice Rt, ma l’incidenza cala ancora. Tre regioni a rischio moderato. “Varianti richiedono tracciamento capillare”

Cronaca

Report Iss: stabile l’indice Rt, ma l’incidenza cala ancora. Tre regioni a rischio moderato. “Varianti richiedono tracciamento capillare”

È quanto emerge dalla bozza del consueto monitoraggio settimanale della pandemia di coronavirus in Italia stilata dal ministero della Salute in collaborazione con l'Istituto superiore di sanità. Rt stabile (da 0,68 a 0,69) mentre l'incidenza su 100mila abitanti continua a calare e passa dai 25 contagi di sette giorni fa ai 16,7 dell'ultima settimana

Stabile l’indice di contagio Rt, continua a scendere invece l’incidenza, ma allo stesso tempo passano da una a tre le regioni italiane a rischio moderato. È quanto emerge dalla bozza del consueto monitoraggio settimanale della pandemia di coronavirus in Italia stilata dal ministero della Salute in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità (Iss). Nel documento si legge infatti che l’indice Rt passa dallo 0,68 registrato la settimana scorsa allo 0,69 di quella attuale, comunque ben al di sotto della soglia di rischio 1. Gli esperti ricordano comunque che “la circolazione di varianti che possono avere una maggiore trasmissibilità o eludere parzialmente la risposta immunitaria, che ha portato ad un inatteso aumento dei casi in Paesi europei con alta copertura vaccinale, richiede un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi. Il raggiungimento di una elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione rappresenta uno strumento indispensabile ai fini della prevenzione di ulteriori recrudescenze di episodi pandemici”.

Se la situazione del Rt può quindi essere considerata stabile, miglioramenti più netti si notano analizzando i numeri relativi all’incidenza su 100mila abitanti, uno dei valori chiave per l’imposizione di misure restrittive nei confronti della popolazione decise nel corso della cabina di regia. Questa passa infatti dai 25 casi ogni 100mila abitanti a 16,7. Gli esperti aggiungono anche che “si osserva una ulteriore diminuzione nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (3.961 contro 4.992 della settimana precedente). La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile (40,3% contro 40,3% la scorsa settimana). In calo la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (37,4% contro 38,6%). Infine, il 22,4% è stato diagnosticato attraverso attività di screening”.

Aumenta, però, il numero delle regioni che non sono più classificate a rischio basso. Alla Sardegna, che la scorsa settimana presentava un rischio moderato e che vede di nuovo scendere i propri valori, in questi sette giorni si sono sostituite Basilicata, Friuli-Venezia Giulia e Molise. Tutte le regioni, comunque, mantengono un indice Rt compatibile con uno scenario di tipo uno.

Il costante calo dei posti letto occupati nei reparti Covid italiani ha contribuito inoltre a mantenere al minimo la soglia di rischio all’interno delle strutture di tutto il Paese. Nessuna Regione o Provincia Autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o in area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è 6%, ben al di sotto della linea rossa del 30%, con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 688 (8 giugno 2021) a 504 (15 giugno 2021). Anche il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 6%, anche questo al di sotto del limite del 40%: il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 4.685 dell’8 giugno a 3.333 del 15. Friuli-Venezia Giulia, Molise, Puglia e Veneto riportano un’allerta di resilienza, mentre nessuna riporta molteplici allerte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione dei lavoratori nell’area logistica di Biandrate

next
meteo

Football news:

Busquets, alba e Braithwaite sono arrivati nella posizione di Barca, Messi e Aguero - non ancora
Kuman ha respinto L'idea del Barça di acquistare Renata Sansches e Christian Romero
Barcellona non ha preso Morib per le tasse in Germania. Le parti non possono negoziare il Contratto
Bayern e Dortmund erano Interessati alla possibilità del trasferimento di Chiesa. Juve negato
La fantastica storia di un surfista australiano: ha conquistato il bronzo dopo una grave lesione al cranio (non poteva nemmeno camminare)
Aguero ha subito un trattamento con cellule staminali per riparare la cartilagine del ginocchio
Mills su Varan al Manchester United: non sono sicuro che sarà come Van Dijk about Diash. Nella Liga 6 partite difficili, senza contare la Champions League