Italy

Riapertura scuole, il Cts convocato d’urgenza alle 11 su richiesta del governo

Il Comitato tecnico scientifico è stato convocato d’urgenza alle 11 di domenica 17 gennaio su richiesta del ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. All’ordine del giorno è il tema della riapertura delle scuole.

Il Decreto della Presidenza del consiglio dei ministri (Dpcm) entrato in vigore il 16 gennaio prevede la riapertura delle scuole superiori tra il 50% e il 75% nelle regioni in zona gialla o arancione, ma alcuni governatori vorrebbero tenere chiuso: l’ultima parola passa dunque al comitato coordinato da Agostino Miozzo.

Le norme sulla scuola nel Dpcm

Secondo le norme contenute nel Dpcm (qui il comunicato del ministero dell’Istruzione), a partire da domani, 18 gennaio, su tutto il territorio nazionale tranne che nelle regioni o province autonome in zona rossa (ad oggi sono Lombardia, Sicilia, Provincia autonoma di Bolzano: qui la mappa aggiornata), le scuole secondarie di secondo grado svolgeranno l’attività didattica in presenza dal 50% al 75%, fatte salve le diverse disposizioni individuate da singole Regioni. La rimanente parte dell’attività si svolgerà a distanza. Nulla cambia per i servizi educativi per l’infanzia, per le scuole per l’infanzia, per la primaria e le scuole medie, che continuano a svolgersi in presenza nelle regioni in zona gialla e arancione.

Le regioni che hanno rinviato l’apertura

In realtà il rientro domani delle superiori è previsto solo nel Lazio, Molise, Piemonte (al 50%), Emilia-Romagna. Ad oggi, in base alle ordinanze regionali, dovrebbero rientrare il 25 gennaio, tra una settimana, gli studenti delle superiori in Umbria, in Campania (dove domani rientrano solo gli studenti fino alla terza primaria) e in Liguria e Puglia. Marche, Calabria, Basilicata, Sardegna, Veneto, Friuli Venezia Giulia hanno deciso il rientro l’1 febbraio.

Le scuole chiuse in Lombardia, Sicilia e a Bolzano

In zona rossa — cioè, ad oggi, in Lombardia, Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano — sono invece chiuse le aule delle scuole superiori e del secondo e terzo anno delle scuole medie. Le attività didattiche, in questi casi, si svolgeranno esclusivamente con modalità a distanza. Saranno aperti i servizi educativi per l’infanzia, le scuole dell’infanzia, la primaria e il primo anno delle scuole medie.

Articolo in aggiornamento...

Football news:

Schalke non vince 10 partite e va per ultimo in Bundesliga. Hanno 10 punti in 24 partite
Monchi si è scusato con Koeman per averlo chiamato piagnucolone. Prima di Messi, anche lui si è scusato
Il giocatore della terza divisione del Guatemala è stato squalificato per 5 anni per aver colpito l'arbitro in faccia
Benzema può giocare con Atletico. È tornato nel gruppo Generale del Real Madrid
Leeds Diaz: Ronaldinho è il mio idolo fin dall'infanzia. Ha giocato con gioia e immediatezza
Rivaldo: mi piacerebbe vedere l'epica rimonta del Barça contro il PSG, ma non ci credo. La vittoria in coppa non salverà la stagione
Marquinhos: ammiro sempre di più la Lega 1. Questo non è male PSG, solo altre squadre a buon livello