Italy

Robert De Niro, i danni economici per il Covid e l’accordo con l’ex moglie che fatica a rispettare

La star di Hoolywood quasi al verde per gli effetti economici causati dal lockdown tra ristoranti e alberghi chiusi. La sua avvocatessa: "Quasi 5 milioni di dollari persi in due mesi". E l'ex moglie Grace Hightower lo trascina in tribunale perché non starebbe rispettando gli accordi presi con il divorzio

Robert De Niro è quasi al verde. Il divo di Hollywood sta accumulando molti debiti causati dalla chiusura delle sue attività ristorative e ricettive e non riesce più a pagare nella maniera appropriata gli alimenti della ex moglie. Alimenti che ammontano a 1 milione di dollari l’anno con un tetto spese su una carta di credito da 100mila dollari. Ma ciò che è stato deciso in tribunale è legge, così De Niro è stato trascinato davanti la corte dopo aver abbassato il tetto di spese della carta della ex moglie da 100mila a 50mila dollari.

L’attore sta accumulando molti debiti a causa della pandemia, ha spiegato lo stesso De Niro su Skype parlando di fronte al giudice. La catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel di sua proprietà sono chiusi o parzialmente chiusi da mesi. La sua avvocatessa, Caroline Krauss, ha spiegato che il divo ha perso solo in aprile 3 milioni di dollari, più quasi altri due a maggio, mentre ha dovuto chiedere un mezzo milione in prestito per pagare un gruppo di investitori. L’ex moglie, Grace Hightower, sposata con De Niro per 11 anni fino al 2018, aveva firmato un accordo nel 2004 in cui, se il reddito dell’attore fosse sceso sotto i 15 milioni, di conseguenza anche gli alimenti alla ex moglie sarebbero diminuiti di conseguenza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Nastri d’Argento 2020, “Favolacce” e “Pinocchio” trionfano un po’ alla “manuale Cencelli”: ecco tutti i vincitori

next

Football news:

Habib: il Psg e il Manchester City giocheranno in finale di Champions League
Man City ha offerto 63 milioni di euro dietro Kulibali
Trent è riconosciuto come il miglior giovane giocatore di APL
Tuchel contro Nagelsmann in semifinale la Champions League è super. Rappresentano il potere degli allenatori tedeschi
Rivaldo: Usman Dembele è una buona opzione per il Manchester United. Può avere successo in APL
L'Arsenal ha annunciato la transizione di Willian
Il primo Americano di Lipsia non ha mai segnato in Europa-e ieri ha condannato L'Atletico. Nagelsmann vede in lui un leader