Italy

Rosalinda Celentano: “Oggi mi dispiacerebbe morire, due anni fa no. Sono un’anima tormentata”

La sesta puntata di Ballando con le stelle 2020 ha prodotto il suo verdetto. Allo spareggio sono finite le coppie composte da Vittoria Schisano e Marco De Angelis e Rosalinda Celentano e Tinna Hoffman. Non c'è stata alcuna eliminazione perché il responso dello spareggio si saprà sabato 31 ottobre. Intanto, nel corso della puntata, la figlia del Molleggiato ha raccontato un'altra parte di sé.

Rosalinda Celentano aveva perso la voglia di vivere

Rosalinda Celentano ha spiegato di avere attraversato un momento buio in cui aveva perso la voglia di vivere. Oggi, invece, anche grazie all'esperienza di Ballando con le stelle è tutto cambiato. In questo momento, le dispiacerebbe perdere anche un frammento della sua quotidianità:

"Ho sempre temuto molto la vita. Esiste il mal di vivere. C'è stata una parentesi durata un anno in cui mi sentivo emarginata anche da me stessa. Non amarsi e non vedere se stessi porta alla catastrofe. L'amore porta sempre alla costruzione di qualcosa di buono. Dura un centimetro la vita. In questo momento mi dispiacerebbe morire, cosa che fino a due anni fa no".

Per la concorrente di Ballando con le stelle conta solo l'amore

Rosalinda Celentano, poi, ha spiegato per l'ennesima volta di non voler essere etichettata. Non ama le persone che mettono delle targhe sul prossimo. Per lei conta solo l'amore, che può provare per un uomo, per una donna e per qualsiasi cosa sia in grado di stabilire con lei una condivisione:

"Il mio corpo viene spostato dall'amore, che l'amore sia un gruppo di persone, un uomo, una donna o l'acqua è sempre un sentimento. È la condivisione, l'abbraccio che mi sposta. Il resto, posso dirlo, sono tutte stron*ate. Io sono un'anima tormentata e va bene se questo poi porta a delle rinascite, a volare. Fino a tre mesi fa ero un blocco di marmo. Per uscire dal blocco bisogna avere la consapevolezza che parte tutto da noi. Si può andare avanti, rimanere ferme o andare indietro. Andare indietro vuol dire morire".

Football news:

Bilyaletdinov su Champions League: loco può uscire dal gruppo. Il Bayern immotivato può essere battuto al 6 ° turno
Zlatan Ibrahimovic: ha pensato alla fine della carriera, ma ha voluto cambiare la mentalità del Milan
Direttore sportivo Vasco da Gama: Balotelli sarà per noi come Maradona
Il Real Madrid non comprerà Mbappe nell'estate del 2021 a causa della crisi (Le Parisien)
Ibra segna a 39, Buffon trascina a 42, Ronaldo non ha intenzione di finire. Il football sta davvero invecchiando?
Ziesh su chi lo ispira: Eden Hazard. Giocatore di livello mondiale
Jermaine Defoe: Kane e Sung sono il miglior gruppo al mondo in questo momento