Italy

Sanremo 2021, la diretta della terza serata: Sinisa Mihajlovic parla della lotta contro la leucemia, poi duetta con Ibra – FOTO e VIDEO

Sanremo 2021, siamo al giro di boa. Dopo aver ascoltato tutte e 26 le canzoni in gara, stasera è la serata delle cover e dei duetti. Mash-up inediti, versioni moderne di brani storici, duetti particolari: ne ascolteremo (e vedremo) delle belle. Noemi sarà la prima, Aiello l’ultimo. Amadeus e Fiorello, naturalmente, non saranno soli. Ci saranno la modella Vittoria Ceretti, torna Zlatan Ibrahimovic (in un momento assieme a Sinisa Mihajlovic), Emma e Monica Guerritore per il quadro di Achille Lauro. La serata, invece, verrà aperta dai Negramaro: la band dedicherà un tributo a Lucio Dalla nel giorno del suo compleanno. Fine prevista? Oltre le 2 di notte.

CRONACA ODA PER ORA

23.40 – A 26 anni dalla vittoria del Festival, i Neri Per Caso tornano a Sanremo grazie a Ghemon: un medley convincente e piacevole. Finita l’esibizione, arriva Fiorello. Non si vedeva da più di mezz’ora, così irrompe sul palco con la mascherina. “Non ero previsto”, scherza, ma non troppo. Punzecchia il suo “ciuri”: Ti sei scordato di me?! Non mi caghi più. Mi sono messo in prima fila, ho detto ‘Mi chiamerà’. Ho sentito tutte le canzoni da solo, in platea, per farmi notare. Ti sono bastate due cover e due duetti per dimenticarti di me. Questo è tutto vero, sappiatelo, e lui lo sa”. Si fa persino tagliare i baffetti in diretta: “Non voglio essere più D’Alema, torno a essere Clooney”.

23.30 – Superate le 23, ecco Ibra. Che fine aveva fatto? Semplice, come svelato da FqMagazine in esclusiva, il calciatore era rimasto bloccato in autostrada a causa di un incidente. Come ha fatto ad arrivare in tempo lo racconta lui: “Ho fermato un motociclista, ho chiesto di portarmi a Sanremo. Per 60 chilometri, mi ha portato lui in modo. Quando siamo arrivati, mi ha detto che era la sua prima volta in autostrada. Cosa faccio per salvare il mio Festival…”. Ancora gag sul gioco di ruoli tra Ibra e Amadeus, che insieme presentano Gio Evan e i cantanti di The Voice Senior.

23.10 – A proposito di teatro, c’è anche Valeria Fabrizi. Con Ama, presenta Orietta Berti con Le Deva. Sono loro a riprotare la tradizione sul palco con “Io che amo solo te”. Un’esibizione, l’ennesima, impeccabile vocalmente. Almeno lei non stona…

22.55 – Con un messaggio di speranza sulla riapertura dei cinema e dei teatri, Amadeus accoglie Antonella Ferrari. L’attrice si presenta con una stampella e racconta il dramma della sclerosi multipla con un monologo molto d’impatto: “Ho passato quasi vent’anni della mia vita girando decine di medici raccontando sempr gli stessi sintomi. Stanchezza, formicoli, scosse croniche, visione offuscata, ritenzione urinaria, scosse alla schiena”. Fiorello la guarda dalla platea. Emozionata ma felice di essere tornata su un palco, la Ferrari ringrazia Amadeus: “Hai realizzato un mio sogno. Per un’attrice che è ferma senza lavorare da più di un anno, questo è ossigeno puro. Io non sono la sclerosi multipla, io sono Antonella Ferrari. Sono un’attrice che vuole continuare a lavorare”.

22.48 – Stasera la scaletta va liscia come non mai, almeno questo va detto. La gara prosegue con Random e i The Kolors. Insieme, cantano “Ragazzo fortunato”. Sarà per i problemi tecnici, sarà per l’emozione, ma anche Random cede alle stecche. “Questo è il Festival degli stonati”, scrivono sui social. “Sembra che si siano impegnati per trovare quanti più artisti stonati”, “Essere stonati è la prerogativa di questo Sanremo?”. Per fortuna arriva Samuele Bersani. Accompagna Willie Peyote (anche lui non al top vocalmente) con quella perla di “Giudizi Universali”.

22.30 – C’è anche Irama con “Cyrano”, ma l’esibizione è quella delle prove generali (l’unica prova che ha fatto sulla cover): ottima performance, introdotta dalla voce inedita di Guccini. Emozionante. Sul palco coi Maneskin, invece, c’è Manuel Agnelli: lui è stato il loro mentore a “X Factor”. Cantano “Amandoti” e regalano un po’ di energia. Una bomba.

22.00 – Continuano i problemi tecnici, stasera assai numerosi. Su Twitter montano i malumori. “Stasera troppi problemi tecnici. C’è Morgan dietro tutto questo?”, ironizza un utente. Anche l’esibizione di Fasma e Nesli sulle note de “La Fine” viene interrotta da Amadeus (“Scusate, scusate”) perché non funziona un microfono. Pubblicità, e ci si riprova: va meglio. Segue Bugo con i Pinguini Tattici Nucleari: loro strepitosi, lui c’è (ma non c’è la voce). Bene anche il duo composto da Francesca Michielin e Fedez: lui è ancora terrorizzato, ma sembra un po’ più tranquillo rispetto alla prima. Merito dei braccialetti contro l’ansia?! A fine esibizione, lei rifiuta i fiori e li consegna a Federico: “Facciamo una sera io, una sera lui”.

21.45 – Fiorello ironizza sulle dimissioni di Zingaretti: “Mi ero limitato a fare due battutine su Zingaretti, e lui che fa? Si dimette! Si può esere così suscettibile per due battutine?! Lui ha dett: “Mi vergogno qui parla solo di poltrone.” Di che vuoi che parli qui?! Ora o si candida sindaco di Roma o fa l’opinionista dalla d’Urso. Come lo so? Le voci girano qui a Sanremo”. Arrivano anche i saluti di Vasco Rossi tramite messaggio vocale.

21.38 – L’Ariston si trasforma in una balera con gli Extraliscio con Davide Toffolo e Peter Pichler. L’esibizione infiamma l’Ariston: se ci fosse stato il pubblico in plaeta, si sarebbero scatenati tutti. “È una totale caciara, sembrano gli zii che alle sei e un quarto di un matrimonio iniziato alle dieci del mattino prendono il possesso del microfono in sala, ovviamente adoro”, è uno dei tweet diventati virali su Twitter (l’ha scritto @eliscrivecose). “Il liscio a Sanremo”, esulta Amadeus a fine esibizione.

21.30 – Fulminacci propone “Io Penso Positivo”. “Lui nel 1994 non era neanche nato”, sottolinea Amadeus. Con lui ci sono Valerio Lundini e la tromba di Roy Paci. Alla fine, citano “la pandemia” (sono meno tot. punti al Fantasanremo, per chi gioca). Ma ecco la discesa di Vittoria Ceretti, la bellissima top model che affiancherà stasera Amadeus. Bella, bellissima, e pure elegante. Ma, a primo impatto, sembra un po’ anonima. Vedremo se saprà stupirci. “L’emozione è incredibile”, dice lei. “Ho ricevuto chiamate da tutti, anche cugini e zii lontani di cui non sapevo l’esistenza”. Il suo primo lancio è per il duetto tra Francesco Renga e Casadilego, l’ultima vincitrice di “X Factor” (con cui Renga condivide la casa discografica). Ma l’esibizione non convince, ci aspettavamo di più.

21.10 – Sono le 21.10 e può iniziare la sfida. La prima a Noemi. Con lei c’è Neffa per cantare “Prima di andare via”.

21.00 – Sulle note di “Perché Sanremo è Sanremo”, inizia la terza del Festival. Un omaggio a Pippo Caruso (ma anche a Pippo Baudo), perché la serata di stasera sarà dedicata alle canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana. Fiorello mette tutti in guardia: “Ci saranno tantissime canzoni. Ho visto la scaletta e finiremo alle 2.05”, dice scherzando (ma neppure troppo). Ma la vera apertura è affidata ai Negramaro. Oggi è il 4 marzo, sarebbe stato il 78esimo compleanno di Lucio Dalla: così la band canta “4 marzo 1943” (la versione non censurata). “Bisogna omaggiare la libertà degli autori, e Lucio era il più libero”. Cinquant’anni fa, il brano originale venne sottoposto ad alcune modifiche per essere ammesso al Festival. Giuliano è qui per omaggiare un altro numero uno della musica: Domenico Modugno, con “Meraviglioso”. “Che il mondo torni a essere meraviglioso”, saluta il cantante della band a fine esibizione.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Sinisa Mihajlovic a Sanremo 2021: dalla lotta alla leucemia al duetto con Ibrahimovic all’Ariston

next

Articolo Successivo

Sanremo 2021, Antonella Ferrari: la danza, poi la malattia. E la rinascita

next
meteo

Football news:

Courtois su 2:1 con barca: il Real Madrid ha dimostrato di essere in grado di combattere
Messi non segna il Real Madrid dal maggio 2018
Zinedine Zidane: il Real Madrid ha sconfitto il Barça meritatamente. Non puoi scrivere tutto sul giudice
Ronald Kuman: L'arbitro ha dovuto mettere un rigore Esplicito. Ma Barca ancora una volta dovrà rassegnarsi
Sergi Roberto sulla caduta di Braithwaite: sorpreso che l'arbitro abbia immediatamente detto che non c'era nulla. Non si rivolse a var
L'ex giudice Iturralde Gonzalez crede che ci sia stato un rigore al Braithwaite. Anduhar Oliver pensa di no
Casemiro ha ricevuto 2 gialli in un minuto e salterà la partita del Real madrid con il Getafe