Italy

Sara Simeoni commossa per la vittoria degli azzurri: “L’atletica italiana ha dimostrato che c’è”

Sara Simeoni ha commentato le vittorie di Jacors e Tamberi alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’ex atleta veronese aveva conquistato una vittoria senza precedenti: ha ottenuto l’oro per il salto in alto alle Olimpiadi di Mosca del 1980. Da allora nessuno della stessa categoria poi è riuscito nell’impresa.

Sara Simeoni Tokyo 2020

Sara Simeoni Tokyo 2020: emozionata per la vittoria di Jacobs e Tamberi

La donna ha seguito le gare di atletica delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Con grande coinvolgimento ha potuto ammirare due grandi vittorie: l’oro di Gianmarco Tamberi nel salto in alto e i due ori di Marcell Jacobs nei 100 metri piani. A sua volta campionessa di salto in alto alle Olimpiadi di Mosca, ha rivissuto l’entusiasmo di una medaglia olimpica e ha ammesso di essersi emozionata dopo tanto tempo.

La Simeoni ha commentato la vittoria di Jacobs, il campione di Desenzano del Garda, nella quale il neo olimpionico abita sin da piccolissimo. “Jacobs è una ragazzo con delle potenzialità enormi – ha ammesso Sara – non era facile restare concentrati come ha fatto lui dopo avere migliorato il record europeo nei 100. Complimenti a lui per come si è saputo gestire. Nella gara più veloce, peraltro, non era mai capitato all’Italia”.

La Simeoni ha seguito intensamente queste Olimpiadi. “Belli e bravi, Tamberi e Jacobs, ma anche gli altri azzurri: dalla Sibilio alla Bogliolo. L’atletica italiana aveva bisogno di rimettere dei puntini sulle ‘i’ e ha dimostrato che c’è.” Ma più di tutti ha ammirato le prestazioni di Gianmarco Tamberi, atleta della sua stessa specialità. “Il fatto che Tamberi sia riuscito a riportare il salto in alto sul podio olimpico, è una cosa che mi ha fatto veramente piacere. Proprio lui che si era perso le Olimpiadi di Rio. La gara è stata avvincente, mi sono emozionata: era da tanto che non mi capitava. A seguire è arrivato l’oro di Jacobs. Non c’è stato nemmeno il tempo di elaborare la gioia per l’impresa nell’alto.” La donna ha commentato la gara di Tamberi. “Gianmarco mi è piaciuto molto. Ha commesso solo un piccolo errore, che il padre gli ha ricordato, perché doveva stare più calmo nella rincorsa quando ha fatto cadere l’asticella. La rincorsa nello stile Fosbury è veloce, ma bisogna gestirla senza esagerare. Bisogna trovare l’equilibrio fra dinamismo e salto, altrimenti il rischio di farsi male c’è. Tamberi, comunque, è stato bravo a rifarsi”, ha concluso la Simeoni.>>Tutte le notizie

Football news:

Emery su 0:0 con il Real Madrid: Villarreal giocato correttamente. Li abbiamo neutralizzati
Butragueno su 0-0 con Villarreal: Nacho è stato un calcio di rigore, il contatto con Albiol è evidente
Courtois su 0:0 con Villarreal: un punto del Real Madrid non è sufficiente. Volevano tutti e tre dopo la sconfitta di Atlético
Hai sentito Hey Jude alle partite di Brentford? 50 anni fa, l'annunciatore includeva una canzone per la fidanzata-i fan si trasformarono in un inno
Inzaghi su 2:2 con Atalanta: C'è un sapore amaro. L'Inter ha guadagnato la vittoria
Klopp su 3:3 con Brentford: partita pazza. Hanno dato il Liverpool battaglia e hanno guadagnato un punto, rispetto
Sulscher si lamenta che il Manchester United ha meno probabilità di guadagnare un rigore. Non dà la colpa a Klopp ![](images/4/1/1632596896514_r.Jpg)