erutta vulcano

Con una media di un’eruzione ogni 9 mesi il vulcano Piton de la Fournaise è tra i più attivi del pianeta. Nelle ultime ore si è risvegliato generando fontane e colate laviche

È considerato uno dei vulcani più attivi al mondo il Piton de la Fournaise, che si trova sull’isola di La Réunion e che nelle ultime ore si è risvegliato con una nuova imponente eruzione, la prima dell’anno. L’Osservatorio Vulcanologico che lo monitora costantemente ha infatti registrato attività sismica e una deformazione rapida, segnali più che evidenti della risalita imminente del magma in superficie. Poco dopo ha infatti avuto inizio l’eruzione, da una fessura apertasi sul fianco meridionale del cono centrale Dolomieu, a poca distanza dalla parete meridionale della depressione sommitale. Nella fattispecie sono stati registrati oltre terremoti vulcanici con ipocentro superficiale, che per gli esperti in materia rappresentano il primario segnale del fatto che il magma va sollevandosi sotto la superficie mentre segue il suo percorso per poi fuoriuscire dal vulcano, passando tra le rocce e creando così i tremori.

LEGGI ANCHE =>> Migliaia di persone in fuga dall’isola di Saint Vincent per rischio eruzione: dispiegate le navi da crociera

Rilevati oltre 700 terremoti vulcanici prima dell’eruzione

Una inflazione, ovvero una rapida deformazione del suolo, è stata inoltre rilevata dagli strumenti dell’Osservatorio, conseguenza della pressione e dell’espansione del sottosuolo ma anche conferma del fatto che il magma si stava muovendo verso la superficie. Con i suoi 2632 metri d’altezza il vulcano a scudo Piton de la Fournaise è tra più attivi sulla Terra con una media di un’eruzione ogni 9 mesi. Gli esperti, a causa delle pessime condizioni meteorologiche, non sono riusciti ad osservare la prima emissione di lava per anno comunque potuto annunciare, dati alla mano, il fatto che la prima eruzione del 2021 fosse iniziata. La webcam ha catturato in seguito immagini che hanno confermato la presenza di una nuova fessura eruttiva, nel settore meridionale della depressione sommitale, e di una serie di colate laviche e fontane