Italy

Smart working: 6 accessori essenziali per il lavoro da casa

accessori smart working

Che lo smart working, in italiano conosciuto con il nome di lavoro agile, sia un metodo lavorativo in grado persino di ottimizzare alcuni processi produttivi e di portare a benefici sia per il lavoratore che per l'azienda per cui lavora è un dato di fatto. Sono sempre di più le aziende che hanno dato la possibilità ai propri dipendenti di lavorare da casa per ridurre le spese ed aumentare la produttività, ma se c'è una regola importante per riuscire a lavorare come si deve con lo smart working, è che senza i giusti accessori e i dispositivi adatti si rischia di perdere solo tempo.

Perché no, per lavorare con il lavoro agile non basta solo avere una connessione internet, ma è necessario possedere un computer adatto ai propri task lavorativi, e una serie di altri accessori in grado di riuscire a rispondere a tutte le esigenze per il lavoro in remoto.

Insomma, trasformare la propria casa nel proprio ufficio "smart" non è poi cosa molto semplice, per questo abbiamo pensato di elencarvi quelli che – a parer nostro – sono gli accessori essenziali per lo smart working: in questo modo, e solo in questo modo, riuscirete davvero ad aumentare la produttività, senza dover uscire di casa per recarvi a lavoro ed evitando le lunghe code per il traffico o per i mezzi pubblici.

1 – Notebook

accessori smart working

Nonostante in molti tendano a preferire un PC fisso, in realtà per lavorare in movimento seguendo le regole dello smart working, la soluzione migliore potrebbe essere un computer portatile. Perché è proprio grazie ad un computer portatile che si potrà lavorare da casa oppure in movimento, ad esempio in treno o in aereo, proprio come se si portasse con sé il proprio ufficio tascabile e in modo da risultare sempre disponibili anche per le cose urgenti, mentre magari si è in viaggio.

Ecco i modelli più interessanti di questa categoria, ordinati dal più economico al più potente:

2 – Webcam

accessori smart working

Anche le migliori webcam sono un accessorio indispensabile per lo smart working. Perché, proprio per il fatto che non ci si reca al lavoro, potrebbe sicuramente capitare la necessità di dover partecipare, seppur virtualmente, ad una riunione. Ebbene, non tutti i computer sono dotati di una webcam (soprattutto quelli fissi) e, spesso, la telecamera integrata nei portatili potrebbe risultare molto scomoda per partecipare alle riunioni lavorative. Ce ne sono di vari modelli, ma il nostro consiglio è quello di puntare su quelli in FullHD.

Ecco i modelli più interessanti di questa categoria, ordinati dal più economico a quello più professionale:

  • Spedal Full HD: si tratta di un modello economico, con una risoluzione FullHD, che si contraddistingue per la qualità dei suoi microfoni e per l'ampia compatibilità con applicazioni e dispositivi: con questo modello, ad esempio, si potrà trasformare una Xbox One in una macchina da videoconferenze, partecipando alle riunioni sfruttando il grande schermo del proprio televisore.
  • Microsoft LifeCam Studio: è uno dei migliori modelli prodotti da Microsoft che, oltre ad un'ottica realizzata in vetro di alta qualità, integra un interessante sistema di autofocus ed un design molto particolare. Uno dei suoi punti forti è il supporto integrato, che permette di fissare la webcam sia sullo schermo del computer, sia su un piano, sia su un treppiedi, in modo da ottimizzare l'inquadratura in determinate situazioni. La risoluzione è sempre FullHD.
  • Logitech BCC950 ConferenceCam: è un modello super professionale FullHD, prodotto da una delle migliori aziende del settore e progettato proprio per le videoconferenze. Integra una grande base con uno speaker integrato, che può essere utilizzata anche come vivavoce per le telefonate, ed utilizza uno stand verticale che si alza e ruota in modo da ottimizzare l'inquadratura. Tutto, infine, è controllabile tramite un telecomando oppure tramite dei tasti integrati nella base della telecamera.

3 – Cuffie e auricolari

accessori smart working

Così come le webcam, anche le cuffie e gli auricolari sono un accessorio fondamentale per lo smart working. Perché è proprio tramite questi piccoli dispositivi che è possibile eliminare i rumori di fondo e trasmettere la propria voce in diretta con un suono cristallino. In commercio ce ne sono di vari tipi, ma il nostro consiglio è quello di puntare agli auricolari true wireless bluetooth: piccoli, funzionali e molto dinamici.

Ecco i modelli più interessanti di questa categoria, ordinati dal più economico a costoso:

  • Aukey EP T21: molto economiche, totalmente wireless e con un suono decisamente buono (soprattutto considerando la fascia di prezzo). Questi auricolari sono di tipologia in ear ed utilizzano la tecnologia Bluetooth 5 per garantire una qualità audio perfetta. Integrano dei comandi touch per gestire chiamate e riproduzione musicale, sono compatibili con tutti i computer, gli smartphone e i tablet e la batteria ha un'autonomia di 5 ore. Includono una particolare custodia da viaggio, che è anche in grado di ricaricare gli auricolari.
  • Apple AirPods 2: gli auricolari di Apple non hanno certo bisogno di presentazioni. Si tratta del modello tradizionale, di seconda generazione, che offre una qualità del suono eccellente, con un design comodo e molto semplice da trasportare. Perfettamente integrate nell'ecosistema Apple, questi auricolari sono compatibili con qualsiasi computer o smartphone e tablet, e vengono ricaricati tramite la custodia di trasporto inclusa nella confezione.
  • Apple AirPods Pro: sono l'ultima generazione di auricolari di Apple, fantastici per la musica e perfetti anche per le riunioni: hanno tutti i pro del modello tradizionale, ma il loro punto forte è l'ottima tecnologia di riduzione del rumore, con la quale potrete focalizzarvi meglio anche nelle riunioni in teleconferenza.

4 – Microfono

accessori smart working

Se, invece, non volete utilizzare cuffie esterne, per partecipare alle conferenze in smart working potreste avere la necessità di acquistare un microfono per far ascoltare meglio la vostra voce a tutti i partecipanti della riunione virtuale. Anche in questo caso in commercio ce ne sono molti, e la scelta dipende sostanzialmente dal proprio budget e dal modo d'uso che se ne vuole fare.

Ecco alcuni modelli che potrebbero fare al caso vostro:

5 – Hark disk esterno

Mettere i propri dati al sicuro deve essere una proprietà, soprattutto se si lavora in smart working. Per questo è importante acquistare un hard disk esterno, nel quale non solo salvare il proprio lavoro, ma eseguire backup costanti, in modo da tenere sempre tutto sicuro. Anche in questo caso ne esistono diversi, di diverse dimensioni e tipologie, ma il nostro consiglio è quello di puntare ad un modello veloce e portatile, in modo da poterlo trasportare con più semplicità.

Ecco i modelli con il miglior rapporto qualità/prezzo:

6 – Stampante

accessori smart working

Infine, per poter lavorare da casa, una stampante di certo non può mancare. E, di nuovo, anche se in commercio ne esistono tantissime, il nostro consiglio è quello di puntare ad un modello multifunzione, in modo da poter non solo stampare i propri documenti, ma da poter effettuare anche delle scansioni, per generare degli allegati leggibili e di qualità.

Ecco quelle più funzionali: