Italy

“Sono attaccato qui. Mi sembra di morire…”. Dal suo letto di ospedale, Alberto non nasconde nulla

Arezzo, la testimonianza diretta del caso Covid. A parlare è Alberto Brandi, il veterinario della città di Arezzo, colpito da Covid. L’uomo aveva comunicato sul suo profilo Facebook di voler pubblicare aggiornamenti sulle proprie condizioni e sulla vita in ospedale. E così ha fatto. Il veterinario è amico di Jovanotti, e il video della loro telefonata è diventato virale. Nello stesso ha ringraziato il personale del San Donato di Arezzo.

Affetto da polmonite bilaterale da Covid, Alberto Brandi ha dato notizie di sè il 19 novembre attraverso un post condiviso su Facebook: “Faccio questo post perché mi state sommergendo di messaggi ed io non ce la faccio a parlare con tutti, così vi spiego la mia situazione. Sono atterrato con il casco da palombaro nello spazio Covid polmonite bilaterale e devo dire che un po’ di assonanza tra l’astronauta che fece il primo passo sulla luna ed il Covid c’è anche lì c’era chi ci credeva altri no”. (Continua a leggere dopo la foto).

La foto mostra gli strumenti che supportano il veterinario nella respirazione e nel post aggiunge: “Io ci credo e vi assicuro che non è una bella passeggiata e tutto è precipitato in tre giorni, da avere la febbre sabato a lunedì mi sembra che mi hanno portato via con l’ambulanza da casa perché non respiravo. Diciamo che le fragole in questa situazione sono la consapevolezza di avere una famiglia fantastica e tanti amici che mi hanno scritto a me o a casa per sapere per aiutare ecc e questo fa molto piacere”. (Continua a leggere dopo la foto).

Ed effettivamente dalle sue parole apprendiamo che Alberto riceve ogni giorno l’affetto di molti: “Vi vorrei ringraziare tutti perché qua purtroppo siamo soli e fa piacere sapere che ci siete, una bella fragola è la tanto bistrattata sanità aretina io sono stato trattato benissimo sia da quando è venuta la dottoressa la notte a casa, i ragazzi dell’ambulanza, tutti fantastici. Il punto Covid fratta e poi qua ad Arezzo reparto pneumologia, sono molto bravi, attenti, professionali, non mi lacciano mai solo, sempre col sorriso”. (Continua a leggere dopo le foto).

E il post viene chiosato con i ringraziamenti estesi a tutto il personale medico sanitario che lo sta assistendo con scrupolosa attenzione: “Macchinari al top per tutto non potevo chiedere di meglio. Teniamocela stretta questa sanità ad Arezzo. Ora sapete un po’ di cose. Sono bloccato sul letto col respiratore ma sembra che rispondo bene, certo quando mi vengono gli attacchi di tosse mi sembra di morire perché rimango senza respiro però mi aiutano e dopo un po’ passa. Vi farò degli aggiornamenti, anche divertenti, così si tiene su il morale. Non so se ci sono errori ma non mi frega, già è troppo quello che ho scritto ma ripeto privato non ce la faccio, mi bruciano gli occhi. A presto, vi voglio bene”. E quel casco Alberto è riuscito finalmente a toglierlo.

Mamma uccisa con un cacciavite dal figlio 33enne: ennesima tragedia in famiglia

Football news:

Il portiere Alcoyano ha 10 salvi nella partita contro il Real Madrid. Più di tutti nella stagione tra i rivali di Madrid
De Bruyne sospetta lesione muscolare. È stato sostituito in una partita con Villa
In spagnolo per 70 anni c'è una fraseologia su Alcoyano. Si tratta di un outsider che non si arrende fino all'ultimo
Andrea Pirlo: le critiche sono inevitabili quando all'improvviso ti mettono come allenatore della Juve, ma per me tutti diranno i risultati
Zidane sulla partenza dal club della terza lega: non è un peccato, non impazziremo. Il Real Madrid vuole vincere, a volte non esce
Il Real Madrid per la quinta volta ha volato dalla Coppa di Spagna dalla squadra del 3 ° Campionato
Sulscher su 2:1 con Fulham: perdendo, il Manchester United si è svegliato e ha tenuto una buona partita. Pogba ha giocato bene