Italy

Sottopassi ferroviari a Mantova: da Rfi un milione per la progettazione

Via i passaggi a livello da Gambarara e Porta Cerese. C’è anche l’impegno a trovare i fondi per la realizzazione

MANTOVA. Liberaci dal morso quotidiano dei passaggi a livello che sigillano la città e inchiodano il traffico: quasi una preghiera laica. La buona notizia è che ora Rfi ha individuato «i fondi necessari e disponibili» per la progettazione definitiva dei due sottopassi sostitutivi delle sbarre di Gambarara, lungo la ferrovia Verona-Modena, e di Porta Cerese, sulla Mantova-Monselice.

A comunicarla è il sindaco Mattia Palazzi, pronto a rivendicare la robustezza del protocollo d’intesa sullo studio di fattibilità delle due opere, firmato un anno fa dal Comune con Rfi e il ministero. Accordo bollato all’epoca come propaganda elettorale – si era sull’orlo delle comunali – e che trova invece traduzione nell’impegno attuale della società Rete ferroviaria italiana, sollecita a tirar fuori di tasca propria poco meno di un milione di euro per il progetto definitivo dei sottopassi.

Buona, la notizia, perché, come rileva il sindaco, «la progettazione definitiva non è solo la conditio sine qua non per la realizzazione delle opere, ma segna anche un punto di svolta, di non ritorno». Di più, per Palazzi «è un passo straordinario verso un traguardo storico, la soluzione agli annosi problemi di accesso alla città». Il percorso è ancora lungo, ma la spinta è potente.

La serietà dell’impegno è testimoniato dal rigoroso cronoprogramma dettato da Rfi nella pec indirizzata al Comune e al ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili: entro fine ottobre la redazione del pfte (l’acronimo sta per progetto di fattibilità tecnico economica); entro il 31 gennaio 2022 lo screening ambientale; entro il 30 aprile 2022 la redazione del progetto definitivo; entro il 31 luglio 2022 la conferenza di servizi; entro il 30 settembre la verifica e la validazione; entro il 31 ottobre 2022 l’avvio delle attività negoziali, «previa individuazione dei fondi per la realizzazione dell’opera».

Scatta così una corsa contro il tempo, che, in assenza d’intoppi e strettoie, potrebbe approdare al bando di gara nel giro di un anno. E – azzarda il sindaco – all’avvio dei cantieri all’inizio del 2024. Un anno durante il quale occorrerà anche darsi da fare per trovare i fondi necessari a finanziare i sottopassi. Ecco, agganciata alla bella notizia della progettazione definitiva ce n’è un’altra: Rfi «s’impegna a richiedere nel prossimo Contratto di programma - investimenti con il ministero la copertura dei fabbisogni finanziari per la realizzazione delle due opere prioritarie».

In ballo ci sono 34 milioni di euro che, forte dello sbilanciamento di Rfi, Palazzi solleciterà direttamente al ministro Enrico Giovannini, col quale ha appuntamento la prossima settimana per discutere del nodo infrastrutture. Così secondo una strategia tanto silenziosa («in sordina» dice il sindaco) quanto ostinata, martellante. Strategia che negli ultimi sei mesi ha portato a una decina d’incontri sull’asse Mantova-Roma.

L’impegno di Rfi è subordinato anche alla collaborazione del Comune «nell’acquisizione dei pareri necessari all’approvazione del progetto». «Nei prossimi mesi non ci sarà da annoiarsi» osserva il dirigente del settore lavori pubblici, Carmine Mastromarino, prima di offrire alcune valutazioni tecniche.

Sorride, sotto la mascherina, anche l’assessore Andrea Murari, perché, oltre a sciogliere i nodi della viabilità, i sottopassi permetteranno di ripensare e rigenerare alcune porzioni di città oggi isolate. Soffocate nell’abbraccio della strada ferrata.

Football news:

Miranchuk sembra un corpo estraneo. Sarebbe meglio lasciarlo andare in Russia. Il giornalista italiano sul centrocampista Atalanta
La priorità di Barcellona è la nomina di Klopp. Il suo contratto con il Liverpool - fino al 2024
Il Milan è pronto ad aumentare il salario di Theo di oltre il doppio-fino a 3,5 milioni di euro all'anno
Al-Sadd Xavi 34 partite non perde in campionato Qatar - è il record del club. Il record di campionato è 41 partite
Nagelsmann su Hernandez: è di buon umore, non sembra preoccupato per la prigione
Tuchel sulla vittoria su Southampton: una partita intensa. Mi è piaciuto vigore il Chelsea
Pioli Pro 1:0 con Torino: Milan ha controllato il gioco. Questa è la nostra quarta partita negli ultimi 10 giorni, con un po' di spazio per la rotazione, e il Torino è un avversario molto forte