This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Sprofondo Juve, il Sassuolo sbanca lo Stadium al 95′: bianconeri a -13 dal primo posto

Il Sassuolo sbanca lo Stadium al 95′ con un gol di Maxime Lopez e fa sprofondare la Juventus a -13 dal primo posto. I neroverdi di Dionisi hanno portato a casa 3 punti grazie alla rete del francese e quella di Frattesi, a cui aveva risposto McKennie a metà ripresa. Brutta sconfitta casalinga per i bianconeri di Massimiliano Allegri.

Dopo quattro vittorie consecutive la Juventus conosce il sapore della sconfitta pochi giorni dopo il pareggio di San Siro contro l'Inter. La squadra di Massimiliano Allegri ha perso 2-1 contro il Sassuolo all'Allianz Stadium ed è la seconda battuta d'arresto casalinga dopo quella con l'Empoli alla seconda giornata. Si tratta di uno stop inaspettato nella tabella di marcia della Vecchia Signora per risalire la china, che ora dista 13 punti. I bianconeri hanno giocato una gara difficile da decifrare perché dopo diverse opportunità sono andati in svantaggio e hanno fatto fatica a rimettere la gara su binari più comodi. Nel finale è arrivato il colpo di grazia.

Partenza feroce dei bianconeri, che hanno iniziato il match con un pressing frenetico e un'occupazione del campo che ha creato diversi problemi al Sassuolo. La Vecchia Signora ha dovuto subito rinunciare a De Sciglio per un problema al ginocchio ma ha continuato la sua spinta offensiva: poco dopo la mezz'ora Dybala ha accarezzato il vantaggio con un bel tiro dal limite ma la sua conclusione si è stampata sul palo. Sul finire della frazione i neroverdi si sono portato in vantaggio con un'azione molto ben costruita e rifinita nel miglior modo possibile da Defrel e Frattesi: l'attaccante francese ha ricevuto ai 20 metri e con un filtrante ha mandato in porta il centrocampista classe 1999, che ha battuto Perin con un diagonale di destro.

La Juve ha cercato in tutti i modi di riequilibrare il match e ci è riuscita con Wenston McKennie al 76′ dopo diversi tentativi: il centrocampista americano ha battuto Consigili di testa su punizione dalla sinistra di Dybala. Grande stacco e urlo liberatorio dell'Allianz Stadium. Nel finale Allegri ha messo sul tavolo tutte le sue carte offensive ma non è bastato per portarsi a casa i 3 punti. Sull'ultimo contropiede è stato Maxime Lopez a beffare i bianconeri con un tocco morbidissimo su lancio di Berardi e una Juve sbilanciata in avanti per cercare la vittoria. Brutta botta per i bianconeri, che sprofondano a -13 dal primo posto ed è la terza volta che la Juventus perde almeno tre delle prime 10 partite stagionali in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria: quattro sconfitte nel 2015/16 e tre nel 1995/96. Ora la distanza dalla vetta inizia a pesare.

Il tabellino di Juventus-Sassuolo

RETI: 44′ Frattesi, 76′ McKennie, 95′ Lopez.

JUVENTUS (4-4-2): Perin; Danilo (80′ Kulusevski), Bonucci, de Ligt, De Sciglio (13′ Alex Sandro); Chiesa, McKennie, Locatelli (80'Arthur), Rabiot (46′ Cuadrado); Dybala, Morata (64′ Kaio Jorge). Allenatore: Massimiliano Allegri.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (85′ Harroui), Ayhan, Ferrari, Rogerio; Frattesi (72′ Enrique), Lopez; Berardi, Raspadori (62′ Scamacca), Traoré (85′ Chiriches); Defrel (72′ Toljan). Allenatore: Alessio Dionisi.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi.