Stefano Puzzer, portavoce ufficiale del Coordinamento Lavoratori Portuali Trieste (CLPT) e rappresentante dei portuali dello scalo giuliano spiega che la protesta va avanti: “Non non abbiamo detto che facciamo un passo indietro. Stiamo attenti con le parole. Abbiamo detto che vogliamo fare uno step avanti. Per arrivare alla soluzione, che il Green Pass venga tolto, era giusto per dimostrare al governo che sia noi lavoratori che il Governo, ci facessimo un bagno di uniltà. E’ il momento di trovare una soluzione. Andare avanti così non si può. Noi dimostreremo giorno per giorno che il Green pass non è una misura sanitaria ma solamente economica che fa buchi da ogni parte. Abbiamo detto che è pieno di lavoratori che vanno a lavorare senza green pass. il segnale è arrivato”.

44