Italy

Storie Maledette torna in tv: le dichiarazioni di Franca Leosini

Prima che la quarantena imposta annullasse appuntamenti e registrazioni in programma nei palinsesti della televisione italiana, era ormai pronta per essere annunciata la prossima stagione di Storie Maledette. A rivelare in anteprima il ritorno dello storico programma di cronaca è stata proprio Franca Leosini, presentatrice e madrina del progetto Rai; ferma ormai da un anno, la nuova stagione dello speciale avrebbe dovuto completare le sue registrazioni in queste settimane. Il lavoro è invece fermo a metà, ed è intervenuta la conduttrice in persona a rivelare i progetti futuri al pubblico. In attesa che un nuovo decreto ne sblocchi la lavorazione.

Svelati temi e ambientazioni della nuova stagione di Storie Maledette: Franca Leosini prepara i fan in attesa della fine della quarantena

In realtà, il ritorno di Storie Maledette è più vicino di quanto sembri. Come spiegato a Franca Leosini, ospite a Un Giorno da Pecora, la nuova serie di episodi conterebbe infatti quattro nuove puntate; due di queste sarebbero già state registrate, e per la messa in onda mancherebbe solamente il lavoro sulla seconda metà della stagione. “Abbiamo preparato due puntate, e ora dovrei registrarne altre due“, ha spiegato la presentatrice in collegamento radio. “Non posso dire nulla per scaramanzia, ma sono due belle puntate“.

Presa dall’entusiasmo, Franca Leosini non riesce però a trattenersi, e rivela dunque in diretta il tema e l’ambientazione della nuova stagione di Storie Maledette. “Saranno dedicate ai mandanti dei delitti, ha spiegato. “Ci sarebbe molto da dire su questo tema; un mandante può essere un vigliacco che si sporca le mani ma non la coscienza, ma può anche essere una vittima incolpevole di un reato non commesso“. Rivelato indirettamente anche lo scenario, rivelatosi essere un istituto penale: “Per tornare a registrare dipende da quando mi faranno rientrare in carcere“.

LEGGI ANCHE Federica Sciarelli contro Franca Leosini di Storie Maledette