This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Tentato stupro all’Alessandrino: aveva conosciuto l’aggressore al bar

La donna aveva conosciuto il suo aggressore al bar. Si era offerto di accompagnarla alla stazione della metro, ma ha provato a stuprarla.

In una serata come tante, in un bar in zona Prenestina un uomo e una donna si sono conosciuti e hanno passato alcune ore insieme al termine della giornata. Prima di rincasare, verso la mezzanotte, la donna gli ha chiesto un'indicazione: voleva sapere dove si trovassero i bagni pubblici più vicini. Lui, oltre a fornirle l'informazione, si è offerto di accompagnarla lungo la strada che porta alla stazione della metropolitana, dove  avrebbe potuto utilizzare i servizi.

Una volta arrivati alla stazione Alessandrino, però, ha spalancato la porta della toilette, ha spinto all'interno la donna, una quarantaseienne polacca e ha cercato di violentarla: con una mano ha cercato di coprirle la bocca per fare in modo che nessuno la sentisse, con l'altra ha provato a spogliarla.

La resistenza della donna e l'intervento del capostazione

Nonostante la bocca coperta dall'aggressore, la donna è riuscita a difendersi come poteva, assestando colpi e graffiandolo in viso e sulle braccia. Poi ha iniziato ad urlare più forte che poteva: le sue grida non sono sfuggite al capostazione della metropolitana che è riuscito a soccorrerla e ad un passante che ha allertato immediatamente il 112. L'aggressore, messo in fuga dalla presenza di altre persone, è stato comunque presto individuato da alcuni agenti del Prenestino vicino alla via Cassia. Sulla donna presentava ancora i segni lasciati dalla donna mentre si divincolava dalla stretta. Bloccato e arrestato, l'uomo è stato identificato per un 34enne di nazionalità romena. È accusato di di violenza sessuale: ieri è stato processato per direttissima a piazzale Clodio.